Elezioni in Iran, le analisi del traffico

ARBOR NETWORKS

Arbor Networks, specializzata nelle soluzioni per il controllo della sicurezza delle reti mondiali, riporta nel proprio blog un’analisi dell’andamento del traffico Internet precedente e successivo alle contestate elezioni presidenziali del 13 Giugno 2009.  

Dall’analisi si evince la strategia Iraniana in merito alla circolazione di informazioni su Internet: diversamente da altri Paesi non occidentali come la Birmania, che nel 2007 avevano completamente arrestato ogni tipo di connessione con il resto del mondo, il governo iraniano – che gestisce il traffico da e verso il Paese attraverso la compagnia di Stato DCI (Data communication Company of Iran) - ha scelto di rallentare o interrompere in alcuni momenti salienti il traffico di dati. 

In particolare, il giorno successivo alle elezioni del 13 alle ore 1:30pm GMT (9:30am EDT and 6:00pm Tehran / IRDT),  tutti i service provider che connettono l’Iran al resto del mondo hanno subito un quasi totale arresto del traffico, mentre in altri momenti la circolazione di dati è stata sensibilmente rallentata (da 5 Gbps a meno di 1 Gbps)

 

26 Giugno 2009