Il 25 settembre la Notte bianca dell'innovazione

EVENTI

Via alla Settimana della Scienza. Nel comune laziale di Frascati eventi e spettacoli per celebrare la ricerca

di Sabrina Pezzullo
Da domani e per una settimana, Frascati vestirà i panni della città della scienza aprendo al pubblico i laboratori di ricerca e organizzando eventi di cultura e spettacolo per fare della scienza una grande esperienza collettiva. Frascati, con i suoi tremila ricercatori, otto istituzioni scientifiche di importanza mondiale, undici laboratori internazionali rappresenta, ad oggi,il polo di ricerca più grande d’Europa.

Nell'area di Frascati hanno infatti la sede enti di ricerca internazionali, come il centro Esrin dell'Agenzia spaziale europea (Esa), enti nazionali come l'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), l'Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn), il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), l'Ente per le nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente (Enea), inoltre l'università di Roma Tor Vergata e associazioni come Eta Carinae e l'Associazione tuscolana di astronomia.

Non a caso questa cittadella della ricerca è stata scelta dalla Commissione Europea come sito rappresentante della Notte dei Ricercatori, un evento che avrà luogo il 25 settembre e che avrà in Italia 7 luoghi di espressione. Oltre a Frascati, anche Torino,Milano,Trieste,Bologna,Roma e Napoli parteciperanno a questa iniziativa europea che è alla sua quarta edizione.

La Notte dei Ricercatori è un'iniziativa promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea nell'ambito del VII Programma Quadro, che si svolgerà in contemporanea - il 25 settembre 2009- in 220 Città Europee di 27 stati membri. La Commissione Europea ha lanciato l'iniziativa a Bruxelles nel 2005, nell'ambito del progetto Researchers in Europe, riscuotendo un grande successo di pubblico.

18 Settembre 2009