Il satellite Ka-Sat di Eutelsat al servizio dello sviluppo digitale europeo - Economia digitale e Innovazione - 29 Ottobre 2012 - 29 Ottobre 2012

Il satellite Ka-Sat di Eutelsat al servizio dello sviluppo digitale europeo

EUTELSAT

29 Ottobre 2012

Eutelsat accende i riflettori sulle capacità del satellite di rimuovere le barriere che ostacolano l’espansione del digitale. Appuntamento a Roma il 29 ottobre

“L’esplorazione dello  spazio non è un’avventura, ma un’impresa preparata e studiata”. Il pensiero del più famoso astronauta della storia, Neil Armstrong, descrive perfettamente l’apporto che Eutelsat ha dato alle telecomunicazioni in più di trent’anni di attività. Il continuo processo d’innovazione del Gruppo e i suoi investimenti in ricerca in questi decenni hanno portato a uno sviluppo tecnologico che ha la capacità di abbattere in maniera definitiva molte barriere che ostacolano l’espansione del digitale nel paese. Il satellite permette di portare connettività e digitalizzazione in qualsiasi angolo del territorio con applicazioni, dedicate a privati e aziende, che possono risolvere ogni problema di comunicazione.

Questo percorso sarà illustrato durante l’evento dal titolo “Il satellite KA-SAT di Eutelsat al servizio dello sviluppo digitale europeo” a Roma-Villa Medici nell’ambito del Festival Eurovisioni. Nel corso dell’incontro, moderato da Michele Mezza, che vedrà la partecipazione di Giuliano Berretta, presidente onorario Eutelsat, Renato Farina, amministratore delegato Eutelsat Italia, Stefano Festa, Direttore Marketing Strategico Skylogic, Mauro Parissone, Amministratore Delegato H24 e con la partecipazione di Michele Mirabella, autore televisivo, saranno presentati i servizi per consumer, business e broadcaster disponibili sul satellite KA-SAT di Eutelsat.

KA-SAT, con le sue elevate capacità per la trasmissione di banda larga satellitare, è frutto di una tecnologia che Eutelsat ha sviluppato con l’intento di offrire a privati e aziende nuove opportunità nel fruire in maniera dinamica dei sistemi di telecomunicazione. Il superamento del digital divide è una della priorità del Gruppo e le case history illustrate all’evento dai distributori Open Sky, Icarusnet e M-Three Satcom sono la dimostrazione di come Eutelsat svolga un ruolo fondamentale all’interno del programma di digitalizzazione dell’Italia e dell’Europa. Il satellite ha un ruolo basilare nel superamento di quelle barriere che impediscono la connessione a internet a molti cittadini e a molte aziende.  In più, per quest’ultime, l’accesso ai servizi a banda larga customizzabili può rappresentare una risorsa per le loro attività con sistemi agili, economici e performanti. Se da una parte Eutelsat, con il sistema di internet via satellite Tooway, può portare in qualsiasi casa internet ad almeno 18 mega di velocità, con la possibilità di integrate Tv e telefono in un’unica parabola, dall’altra si è impegnata ad ampliare la gamma di soluzioni professionali disponibili su KA-SAT.

Tra le nuovissime proposte spicca NewsSpotter, il nuovo servizio di newsgathering via satellite dedicato ai professionisti dell’informazione per la trasmissione in diretta di contenuti digitali. Una vera e propria rivoluzione che abbatte notevolmente i costi del broadcasting e che si aggiunge a molti altri servizi per le imprese, già in commercio, che sono la prova reale dell’abbattimento del digital divide. Le attività produttive, in questo particolare contesto economico, chiedono a gran voce di partecipare allo sviluppo economico nel miglior modo possibile: l’obiettivo è dare l’accesso a tutti e non lasciare fuori dal mercato né l’azienda piccola né quella grande.

TAG: eutelsat, eurovisioni, ka-sat, giuliano berretta, renato farina, skylogic, stefano festa, renato parissone, michele mirabella, open sky, newspotter