Etica e sicurezza digitale, i rischi per le nuove generazioni - Economia digitale e Innovazione - 26 Novembre 2012 - 26 Novembre 2012

Etica e sicurezza digitale, i rischi per le nuove generazioni

AICA

26 Novembre 2012

In collaborazione con il Rotary International e la Fondazione Crui, Aica organizza l'evento dedicato alla sicurezza. Appuntamento a Roma il 26 novembre presso il Crui, Piazza Rondanini 48, Roma

Aica, l’Associazione italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico, organizza in collaborazione con il Rotary International e la Fondazione Crui (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) un convegno dedicato al tema “Etica e sicurezza digitale, i rischi per le nuove generazioni”. Ne parleranno Carmela Palumbo, del MIUR;  Marina D’Amato, Università Roma 3; Marco Valerio Cervellini della Polizia Postale e il vice presidente di Aica, Bruno Lamborghini.

 “Le giovani generazioni vengono comunemente definite “native digitali”, in quanto vissute fin dalla più tenera età in un ambiente caratterizzato dalla presenza pervasiva dei media digitali ed abituate quindi a considerarle una presenza quotidiana. Questa realtà è fonte di grandi opportunità ma non deve portare a sottovalutare la necessità di formare ed informare per favorire un utilizzo produttivo e privo di rischi delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione” spiega Giulio Occhini, direttore di Aica.

Ciò significa che il mondo “adulto” – istituzioni, famiglie e scuola in particolare – deve assumersi la responsabilità di creare le condizioni perché l’ambiente digitale sia il più possibile sicuro. In questo senso, è di fondamentale importanza “formare i formatori”, coloro che sono a più diretto contatto con i ragazzi e possono, per il loro ruolo, inserire in modo naturale la tecnologia nel contesto delle attività educative e trasmettere attraverso l’uso quotidiano modelli corretti di approccio ai contenuti ed agli strumenti digitali. 

“E’ questo il senso delle iniziative che promuoviamo per diffondere nella scuola la formazione attraverso strumenti quali la Patente Europea del Computer e delle sperimentazioni che incessantemente avviamo: come PADDI, la Patente per la Didattica Digitale che stiamo creando con la Fondazione Enrica Amiotti e con l’Accademia dell’hardware e software libero Adriano Olivetti per formare maestri e professori della scuola media a utilizzare pienamente il digitale, mettendo in comune esperienze e opportunità” aggiunge Occhini.

Il convegno sarà anche l’occasione per  premiare i vincitori dell’edizione 2012 dei premi di laurea Aica – Rotary International dedicato alle migliori tesi di laurea in materia di Computer Ethics.  Il premio è promosso da Aica e dai distretti 2030, 2050, 2080, 2100, 2110 e 2120 del Rotary International.  I sei vincitori riceveranno un premio da 3.000 euro ciascuno.

Appuntamento a Roma presso il Crui, Piazza Rondanini 48, Roma.

PROGRAMMA

14.30 Registrazione

15.00 Indirizzo di benvenuto di: Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI); Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico (AICA); Rotary International - Distretto 2080

15.10 Panel
Introduce e coordina : Roberto Giacobbo, Giornalista di RAI Due
Intervengono:
- Carmela Palumbo (MIUR) - Rischi della rete e studenti: come si sta attrezzando la scuola
- Marina D’Amato (Università Roma 3) - La generazione del “touch screen”
- Marco Valerio Cervellini (Polizia Postale)Internet e minori: opportunità, rischi e pericoli
- Bruno Lamborghini (AICA) - Insidie della rete e ruolo degli insegnanti

16.30 Incontro con i 6 vincitori dei Premi di Laurea in Computer Ethics.
Consegna dei premi da parte dei Governatori Rotary 2011-12 dei Distretti 2030, 2050, 2080, 2100, 2110, 2120; i vincitori presentano brevemente la loro tesi di laurea.

17.20 Annuncio del bando ETIC 2013

17.30 Chiusura dei lavori

L’ingresso è libero previa iscrizione online, fino ad esaurimento posti. 
Per iscrizioni: http://tinyurl.com/d6gkbkn

TAG: aica, rotary international, fondazione crui, giulio occhini, bruno lamborghini