L'elettronica ha toccato il fondo. Non si può che risalire

L'ANALISI

Gartner: la ripresa è in corso anche se il quadro economico resta incerto e il danno della recessione si farà sentire a lungo

di Patrizia Licata
Ripresa in vista per l’industria dell’elettronica, secondo un'analisi della società di ricerca Gartner, anche resta incerto il quadro macroeconomico e ci sono dubbi sull’efficacia dei pacchetti di incentivi per l’economia, che hanno una durata limitata. Perciò Garner non si aspetta una ripresa sostenuta fino al 2010, mentre le vendite di semiconduttori riusciranno solo nel 2012 a tornare ai livelli record del 2007.

“Quasi tutti i settori del mercato dell’elettronica hanno toccato il fondo e attendono i segnali di una risalita”, afferma Klaus Rinnen, managing vice president della divisione semiconduttori della Gartner. “I primi indicatori di crescita saranno guidati dall’andamento delle vendite stagionali sul mercato dei pc nel terzo trimestre 2009, ma altri segmenti importanti non mostreranno segnali di ripresa fino al 2010. L’industria dell’elettronica sta timidamente tornando a crescere, ma il danno prodotto dalla recessione si farà sentire a lungo”.

“I venditori e fornitori di elettronica devono prestare grande attenzione all’andamento della ripresa in ciascun settore e prevedere risposte separate”, secondo Jim Tully, vice president e analista della Gartner. “In particolare, l’introduzione di nuovi prodotti dovrebbe essere sincronizzata con l’andamento previsto del recupero di quel segmento”. Ecco dunque, segmento per segmento, come la Gartner si aspetta che si riprenderà l’industria dell’elettronica.

PC
Secondo la Gartner, dopo il record di numeri negativi nel primo trimestre 2009, ci sarà una prima ripresa alla fine di quest’anno e una crescita sostenuta nel terzo trimestre 2010. Da un lato giocano a sfavore la domanda corporate, molto bassa, e il fatto che le aziende torneranno a spendere in It solo nel 2010. Dall’altro, lascia ben sperare la domanda di Pc per uso domestico: i consumatori, anche in tempi di crisi, sembrano considerare il computer un bene primario. Nel complesso, la previsione della Gartner è stata rivista al rialzo, specialmente in Stati Uniti e Cina.

Telefonini

Le vendite in questo settore hanno toccato il record negativo nel primo trimestre dell’anno. Ma secondo la Gartner i telefonini saranno il primo segmento a mandare segnali di una ripresa sostenuta, a partire dal primo trimestre del 2010. Gli analisti prevedono per il 2009 una diminuzione nella produzione di cellulari dell’8%, 4 punti percentuali in meno rispetto alle fosche previsioni di maggio scorso. Il quadro è migliorato grazie alla domanda di telefonini basic rivolti ai mercati emergenti, in particolare la Cina, e agli smartphone, che continuano ad avere buone performance, grazie all’aumento della concorrenza e alla diminuzione dei prezzi.

Wired Communications
Migliora anche il quadro del mercato delle telecomunicazioni wired e ancora una volta grazie alla Cina e alle sue spese in infrastrutture. Ma è merito anche di un avvio di ripresa arrivato prima del previsto nelle nazioni sviluppate. La Gartner ha anticipato dunque di due trimestri il ritorno alla crescita, anche se l’incremento resterà relativamente debole fino al 2011: occorrerà tempo prima di tornare ai livelli di crescita storici.

Elettronica di consumo
Nonostante una buona crescita nei televisori a Lcd e nei lettori Dvd Blu-ray nel 2009, molte altre categorie hanno registrato o vendite piatte con scarsa o nessuna crescita, o fatturato e produzione in declino fra il primo e terzo trimestre. Il mercato dell’elettronica di consumo sembra in uno stato di "limbo" secondo la Gartner, che rimanda i primi indicatori di crescita al secondo trimestre 2010, mentre i segnali di un ritorno ai livelli di crescita pre-recessione si osserveranno dal primo trimestre 2011.

Elettronica per il settore automotive

L’industria automobilistica mostra performance in linea con le previsioni tracciate dalla Gartner a inizio anno. La società di ricerche prevede un aumento della domanda di semiconduttori, in concomitanza con una crescita della domanda e degli acquisti di automobili, nel primo trimestre 2010. Ma niente facili ottimismi: è necessaria una robusta ripresa dell’economia generale, prima che possano emergere forti trend di crescita nel settore automotive.

14 Ottobre 2009