TClouds, nuvola europea per energia e sanità

INNOVAZIONE

Anche l'ospedale San Raffaele di Milano nel progetto Trustworthy Clouds per la creazione di un prototipo di infrastruttura sicura e efficiente. Progetto da 10,5 milioni

di F.M.
Si chiama Trustworthy Clouds (TClouds) ed è il progetto messo in campo da un consorzio europeo che comprende Ibm, Sirrix Ag security technologies, i fornitori di energia portoghesi Energias de Portugal ed Efacec e l’ospedale San Raffaele di Milano con l’obiettivo di creare il prototipo di un’infrastruttura cloud in grado di fornire un nuovo livello di calcolo e storage sicuro, privato e resiliente, che sia efficiente anche in termini di costi. Il valore dell’iniziativa è di 10,5 milioni di euro, di cui 7,5 milioni finanziati nell’ambito del settimo programma quadro (FP7) dell’Unione Europea.

“Oggi i dati possono essere raccolti ovunque e sono accessibili con qualsiasi mezzo, ma questo non è privo di rischi per problemi di sicurezza e o possibilità di perdita dei dati - spiega Matthias Schunter, technical leader per TClouds e computer scientist in Ibm Research- Zurigo -. Con questo progetto puntiamo a dimostrare quanti benefici, sia in termini di efficienze di costi che di servizi più intelligenti, possono dare soluzioni avanzate di Cloud computing soprattutto in certi settori come nell’assistenza sanitaria e nel campo dell’energia, dove comunque la privacy è importante.”

Gli scienziati creeranno il prototipo di due scenari, che coinvolgono sistemi IT critici. In primis una rete energetica intelligente, in collaborazione i fornitori leader portoghesi di energia e soluzioni Energias de Portugal ed Efacec. La nuova piattaforma consterà di una combinazione di contatori intelligenti e un sistema di controllo dello stato e del consumo energetico in tempo reale, basato sul web, che consente ai fornitori di servizi di pubblica utilità di monitorare e controllare con efficienza una rete di illuminazione pubblica. TClouds mostrerà come è possibile migrare da tali sistemi a risparmio energetico verso un’infrastruttura cloud, aumentandone al contempo la resilienza, la protezione della privacy e la tolleranza, sia dagli hacker che dai guasti hardware.

Verrà sviluppato inoltre un servizio di assistenza sanitaria domiciliare per i pazienti con l’Ospedale San Raffaele di Milano, che monitorerà, eseguirà la diagnosi e assisterà in remoto i pazienti al di fuori del contesto ospedaliero. L’intero ciclo di vita, dalla prescrizione all’erogazione, assunzione e rimborso, sarà archiviato in modo sicuro nel cloud e sarà quindi accessibile per i pazienti, i medici e il personale di farmacia. L’obiettivo è dimostrare come la qualità dell’assistenza sanitaria domiciliare può essere migliorata in modo efficiente in termini di costi, senza compromettere la privacy.

Per raggiungere i livelli di sicurezza, resilienza e scalabilità necessari a questi sistemi avanzati verrà costruito un framework avanzato “Cloud di Cloud” per fornire backup multipli dei dati e delle applicazioni in caso di un guasto hardware o intrusione.

Saranno sviluppati anche meccanismi di sicurezza di nuova concezione, per verificare in remoto la sicurezza e la resilienza dell’infrastruttura cloud, garantendo l’integrità di una piattaforma di cloud computing temprata per gli utenti dei servizi cloud.

Oltre alla tecnologia avanzata, TClouds studierà anche gli aspetti legali, commerciali e sociali del cloud computing transnazionale, come le leggi in tema di privacy specifiche dei vari Paesi, la stesura di contratti di servizio e i requisiti centrati sull’utente, come le lingue e l’accessibilità.

Il completamento del progetto è previsto per settembre.

23 Novembre 2010