Ericsson, tagli per 450 dipendenti in Svezia

TAGLI

Annunciato un piano di licenziamenti su Stoccolma e Gothenborg. Ma partono le assunzioni di 250 ingegneri per ricerca e sviluppo nel campo Lte

di Alessandro Castiglia
Ericsson annuncia un piano per il taglio di 450 posti di lavoro in Svezia. Una nuova struttura regionale e una gestione più snella del management porterà all’eliminazione di 400 dipendenti a Stoccolma e 50 a Gothenborg.

I tagli riguarderanno principalmente il settore delle vendite e dell’amministrazione. Allo stesso tempo, Ericsson ha dichiarato che assumerà 250 ingegneri che si concentreranno prevalentemente nel settore ricerca e sviluppo delle reti mobili di nuova generazione (Lte). Il piano prevede l'offerta di incentivi all'esodo. Attualmente Ericsson impiega in Svezia una forza lavoro di 17.800 persone.

24 Marzo 2011