n° 1099 del 12 Novembre 2012

CorCom
   n° 1099 del 12 Novembre 2012    
   Direttore responsabile: Gildo Campesato    
  TOP STORIES  
 
 
 
 
  L'Europa si spacca sul destino del Web

Ognun per sé o quasi sulla revisione dei trattati ITRs. E Neelie Kroes "appoggia" la linea Usa
 
 
 
 
 
  Più che a Dubai guardare a Bruxelles

Diritto d'autore, sostenibilità degli investimenti nelle nuove reti, regime fiscale degli Ott: gli Stati Ue si sono mossi in ordine sparso e non coordinato. Più che della conferenza di Dubai, c'è bisogno di una conferenza di Bruxelles
 
 
 
 
 
  Serracchiani: "Futuro del Web, Authority Ue non si può bypassare"

L'europarlamentare del Pd: "All'Itu siedono Russia, Cina e Iran. Un pericolo. Per rilanciare l'economia e garantire pari opportunità la Rete deve restare libera"
 
 
 
 
 
  Rangone (Polimi): "E' tempo di un distretto hi-tech"

L'Italia ha bisogno di cross fertilization. Ma il Crescita 2.0 dà spazio solo alle start up private. Il ministro Passera ha ammesso il "baco": ora si rimedi. Le università incubatori per eccellenza: buoni sponsor e conoscitori delle esigenze aziendali
 
 
 
 
 
  Frost & Sullivan: dall'Lte nuova linfa alle Tlc

Il settore telecom europeo soffre la crisi ma gli operatori sono impegnati a gettare le basi per tornare a crescere. A cominciare dal lancio dei nuovi servizi 4G
 
 
 
 
 
  E-commerce, selezione darwiniana in vista?

Con la crisi aumenta il ricorso al commercio elettronico. E gli operatori di settore meno specializzati rischiano di scomparire
 
 
 
 
 
  Fabrizio Bona: "La voce una commodity? Sì, ma vale 12 miliardi"

Dopo una difficile fase di rodaggio pronta al debutto "vero", in vista della stagione natalizia, Bip Mobile. L'azienda punta soprattutto sulle chiamate low cost
 
 
 
 
 
  Ancitel: PA digitale, ripartire dal Cad

Il Codice dell'amministrazione digitale è la chiave di volta per innovare la burocrazia. Ma serve puntare di più sulla formazione dei dipendenti
 
 
 
 
 
  Infomobilità "motore" urbano

La riprogettazione della mobilità è uno dei pilastri dei progetti di smart city. Ma per ottenere risultati soddisfacenti è indispensabile mettere in campo una strategia votata all'uso "smart" delle nuove tecnologie
 
 
 
 
 
  Zhao Ming (Huawei): "Obiettivo one stop shop"

Il managing director Italia e Svizzera: "Nuove reti in Italia, pronti a essere protagonisti"
 
 
 
 
 
  Pay Tv, è tempo di innovazione

Per i broadcaster il futuro si fa incerto e di fronte alla sfida Ott gli operatori tradizionali dovranno capire come replicarne il modello
 
 
 
 
 
  L'astensione "figlia" della cyberpolitica

Le elezioni siciliane insegnano: spesso la democrazia del web fa aumentare il numero di cittadini italiani che non vanno a votare
 
 
 
 
 
  Ict, le micro imprese ventre molle dell'Italia

L’imprenditore italiano tende ancora a privilegiare l’innovazione legata ai nuovi macchinari, mentre mantiene un approccio molto cauto nei confronti delle innovazioni abilitate dall’Ict
 
 
 
 
 
  Bracco, cura globale a dosi di IT

Parla Andrea Provini, Global Cio del gruppo: "L’IT impegna oltre 60 persone e un budget al netto degli ammortamenti di circa 30 milioni di euro"
 
 
 
 
 
 
 
 
  Supplemento al numero odierno di CorCom.it
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960