Gartner: mobile, cloud, social le sfide per l'industria

LA PREVISIONE

Top Industry Predicts 2013: entro il 2015 i maggiori impatti delle nuove tecnologie sui processi di business

di L.M.

Il social networking, le comunicazioni via mobile, il cloud computing e le informazioni saranno fattori particolarmente importanti nei prossimi anni per un’ulteriore trasformazione delle industrie, perché rappresentano vere e proprie sfide ai modelli e ai processi di business attuali e aprono la strada a una maggiore competizione. Lo sostiene Gartner nella sua previsione annuale sui trend industriali intitolata “Top Industry Predicts 2013: The Nexus of Forces Will Drive Massive Transformation in Many Industries”.

Nel rapporto la società di ricerche elenca una serie di trasformazioni che, a suo dire, avverranno nel 2013 e oltre nel settore dell’Ict di cui i Cio, i senior business executives e i leader dell’IT non potranno non tenere conto nell’elaborare piani e strategie per le proprie aziende.

“La maggior parte delle industrie – ha dichiarato Kimberly Harris-Ferrante, vice presidente di Gartner – dovrà affrontare enormi cambiamenti dal 2013 a tutto il 2015, che causeranno trasformazioni fondamentali nei processi di business, i quali a loro volta porteranno a un’ulteriore riorganizzazione di quelle stesse aziende”.

Scendendo nel dettaglio, gli analisti di Gartner prevedono che, entro il 2016, “tre produttori di automobili annunceranno piani concreti per autovetture con tecnologia autonoma”. Entro il 2015 “la creazione e lo scambio di denaro ‘non tradizionale’ consentirà ad altre 125 milioni di persone di entrare nel flusso mainstream dell’economia globale”. Entro il 2016 “si verificheranno ‘buchi’ nella sicurezza dei dispositivi medici che danneggeranno o metteranno a rischio i pazienti”. Sempre entro il 2016 i governi nazionali chiederanno alle istituzioni di “consegnare loro i dati degli studenti per tagliare i costi dell’istruzione sulla base dell’analisi dei big data”. Entro il 2015, invece, l’uso del Nlp (Natural Language Processing) - processo di trattamento automatico mediante un calcolatore elettronico delle informazioni scritte o parlate nel linguaggio umano o naturale – tra le grandi organizzazioni sanitarie nei Paesi di lingua inglese aumenterà di cinque volte rispetto agli standard attuali. Ancora entro il 2015 le payer organizations di successo - organizzazioni quali società di assicurazioni – punteranno sull’integrazione di informazioni per evitare di diventare semplicemente aziende di transazione.

Entro il 2016 metà degli utenti di servizi pubblici Usa avrà accesso all’utilizzo di dati energetici standardizzati, ma solo il 20% li userà effettivamente.

E ancora altre previsioni. Entro il 2014 le assicurazioni pay-as-you-drive (cioè si paga in base a quanto si guida) aumenteranno in maniera significativa e diventeranno il 10% del totale di questo tipo di assicurazioni.

Entro il 2017 oltre il 50% dei media venduti dalle agenzie agli inserzionisti pubblicitari saranno pagati in base alla performance.

Entro il 2014, meno del 2% dei consumatori adotterà pagamenti mobile Near Field Communication (Nfc).

Oltre il 50% delle organizzazioni governative di servizi condivisi che forniscono servizi cloud li ridurrà a partire dal 2015 fino al 2017.

Entro il 2015 il 50% dei produttori di merci al dettaglio investirà in start-up tecnologiche per mantenere l’accesso alla tecnologia emergente business-to-consumer (B2C).

Per tutto il 2014 la spesa per il software enterprise aumenterà del 25% rispetto ai dati attuali come conseguenza della proliferazione di smart Operational technology (OT).

Infine entro il 2016 almeno il 25% dei produttori adotterà la stampa in 3D per produrre parti dei prodotti che vende.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Dicembre 2012

TAG: social networking, comunicazioni via mobile, cloud computing, informazioni, Gartner, Kimberly Harris-ferrante

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store