Privacy, ecco i rischi della condivisione "eccessiva" sui social

RICERCA KASPERSKY

Ricerca Kaspersky: dai post alle foto passando per la registrazione nei luoghi. Tutte informazioni inviate in Rete e facilmente sfruttabili dagli hacker

di Andrea Frollà

Il 30% degli utenti condivide social network i post, la propria posizioni e altri dati personali con il mondo online, non solo con gli amici. Un comportamento al quale secondo una ricerca di Kaspersky non si accompagna una presa di coscienza del fatto che l’esposizione pubblica delle informazioni in rete rende la privacy più soggetta agli attacchi dei cybercriminali.

Manca insomma la consapevolezza tra gli utenti circa i rischi a cui ci si espone e infatti quasi il 10% del campione intervistato ha ammesso di non aver mai pensato che persone al di fuori della propria cerchia di amici o follower potessero vedere le pagine e i post condivisi. Un rischio per le proprie informazioni personali che ovviamente aumenta quando si aggiungono persone che non si conoscono effettivamente nella vita quotidiana. Una prassi diffusa fra il 12% degli utenti, mentre 3 persone su 10 sono solitamente disposte ad accettare una richiesta di amicizia se almeno vi sono amici in comune con il richiedente.

Per quanto riguarda invece gli amici, il 26% degli intervistati non esita quasi mai a cliccare su un link inviato da un amico, senza chiedere di cosa si tratti o considerare la possibilità che l’account del mittente potrebbe essere stato hackerato.

“Gli utenti dei social network si stanno comportando in modo pericoloso, non dimostrando le competenze digitali necessarie e concedendo agli sconosciuti un semplice accesso ai loro dettagli personali e alle informazioni private - ha spiega Morten Lehn, managing director di Kaspersky Lab Italia -. Per i cybercriminali non è necessario cercare a lungo prima di trovare informazioni di valore da sfruttare o di riuscire a rubare l’identità dell’utente a proprio vantaggio. E questo è ancora più semplice se siete involontariamente diventati loro amici”.

Kaspersky Lab suggerisce dunque di fare attenzione a chi concedere l’amicizia e la propria fiducia su questi siti, perché potrebbero non essere chi sembrano. In caso di dubbio, sempre meglio non accettare una richiesta e non cliccare su un link inaspettato. Per stare ancora più tranquilli, è bene innalzare al massimo le impostazioni di sicurezza del social network.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 06 Gennaio 2016

TAG: kaspersky, social network, condivisione, post, foto, video, dati, informazioni, privacy, hacker, crimine, informatica, furto, ladri

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store