Isis, Obama chiede aiuto alla Silicon valley

IL SUMMIT

I vertici della Casa Bianca e dell'intelligence Usa incontrano i ceo di Facebook & Co. Al centro della discussione come usare la tecnologia per combattere il terrorismo jihadista

di A.S.

L’amministrazione Obama chiede aiuto ai “guru” della Silicon Valley nella lotta al terrorismo. In un incontro di cui il Guardian ha pubblicato una bozza dell’ordine del giorno, in programma nel centro governativo di San Jose, in California, i vertici di Facebook, Twitter, Apple, Microsoft, Youtube e altre aziende del settore discuteranno con il Governo Usa e con l’intelligence di sicurezza nazionale.

La richiesta che sarà indirizzata ai colossi dell’Hi-Tech è di unirsi alla guerra contro l’Isis e gli altri gruppi jihadisti.

Tra i punti che compaiono nella bozza di agenda pubblicata dal quotidiano britannico ce n’è uno che propone di individuare “In quale modo possiamo usare la tecnologia per aiutare a distruggere il cammino verso la radicalizzazione verso la violenza, identificare gli schemi di reclutamento e dare linee guida per aiutare a misurare i nostri sforzi per fermare la radicalizzazione verso la violenza?".

A guidare la delegazione della Casa Bianca sarà il capo dello staff di Obama, Denis McDonough, accanto al quale siederanno Mike Rogers, capo dell'Nsa, James Clapper, capo dell'intelligence Usa, e James Comey, capo dell'Fbi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 08 Gennaio 2016

TAG: Barak Obama, Usa, Facebook, Twitter, Apple, Microsoft, Youtube, Silicon Valley, Isis, Denis McDonough, Mike Rogers, James Clapper, James Comey, Nsa, Fbi

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store