"Io e Tim Cook": le 5 startup italiane raccontano l'incontro con Apple

L'EVENTO

Qurami, Quokky, Musement, Ganiza e DoveConviene sono le imprese 2.0 selezionate dalla multinazionale per il faccia a faccia a Palazzo Chigi con l'amministratore delegato. CorCom ha intervistato i ceo e i founder. Ecco quello che ci hanno raccontato

di Andrea Frollà

Cinque minuti per parlare con Tim Cook non bastano mai, specialmente se sei a capo di una startup digitale. Ma sicuramente per i founder e i ceo delle 5 imprese 2.0 presenti a Palazzo Chigi la settimana scorsa per incontrare l’Ad di Apple, che ha annunciato l'apertura di un centro europeo per lo sviluppo di app, e il premier Matteo Renzi, l’esperienza è stata così importante da far passare in secondo piano il minutaggio. Qurami, Quokky, Musement, Ganiza e DoveConviene sono state scelte in modo del tutto autonomo da Apple, senza coinvolgere le stesse startup nel processo di selezione. Non a caso, alcuni dei ragazzi hanno stentato a credere alle proprie orecchie quando è arrivata la telefonata di Apple, con annesso invito a Palazzo Chigi.

“Mentre si mangiava qualcosina si chiacchierava con Renzi e Cook. In questa situazione ho avuto modo di parlare qualche minuto con loro due, raccontandogli il nostro prodotto – racconta Filippo Veronese, uno degli ideatori di Quokky. Una grande disponibilità confermata anche dalle parole di Alessandro Petazzi, ceo di Musement: “Ci ha fatto domande specifiche, non ci ha dato solo una pacca sulla spalla…”.

C’è chi come Qurami ha avuto una visita speciale in ufficio, ossia quella del cfo di Apple Luca Maestri (“Non capita spesso che Maestri ti dica “I know about you””, commenta emozionato il ceo Roberto Macina) e chi ha anche scherzato con Cook: “Non era molto contento del fatto che non avessi l’Apple Watch al polso….”, racconta Francesco Marino, co-founder della startup siciliana Ganiza. Sorrisi e battute anche per Stefano Portu, ceo di DoveConviene: “Ci ha detto che secondo lui siamo già una realtà grande, un termine che detto dall’amministratore delegato di Apple fa sorridere…”.

Insomma, un incontro lontano dai formalismi e dagli sfarzi cerimoniali: un pranzo e cinque minuti per parlare con uno dei più importanti top manager del mondo. Un’esperienza unica che CorCom ha voluto farsi raccontare dai rappresentati delle 5 startup presenti all’incontro.

Di seguito i link alle interviste:

Macina (Qurami) a pranzo con Luca Maestri: "Ha detto che ci conosceva: non ci credevo"

Musement, dall'app store a Tim Cook: "Vi racconto come è andato l'incontro"

Quokky incontra Apple: Tutto molto easy, ecco cosa ha voluto sapere Cook"

Portu (DoveConviene): "Apple a Napoli? Creerà un filo diretto Italia-Silicon Valley"

Marino (Ganiza): "Cook voleva sapere tutto sulla user experience"

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 26 Gennaio 2016

TAG: startup, apple, cook, napoli, qurami, ganiza, musement, quokky, doveconviene, app

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store