Privacy, è online la biblioteca del garante Ue

BRUXELLES

Raccoglie tutti i documenti e le informazioni sui temi di cui l'Edps si è occupato negli ultimi 12 anni. Sarà implementata e aggiornata regolarmente. Wiewiórowski: "Un punto di riferimento per le istituzioni comunitarie"

di A.S.

E’ online da oggi la “biblioteca delle fonti” dell’European data protection supervisor, una raccolta di testi online nata per fornire informazioni su una selezione degli argomenti di cui l’agenzia si è occupata negli ultimi anni di supervisione delle attività delle istituzioni comunitarie.   

“La biblioteca dell’Edps - spiega Wojciech Wiewiórowski (nella foto), vice di Giovanni Buttarelli alla guida della struttura - è una fonte d’informazione sulla protezione dei dati che attraversa una serie di argomenti in un format facilmente accessibile e semplice da consultare. Con i nostri 12 anni di esperienza nel campo, la nostra intenzione oggi è di condividere questo patrimonio, come parte dei nostri sforzi per supportare le istituzioni europee e fare in modo che possano integrare nella loro attività quotidiana i principi della protezione dei dati personali. Il nostro obiettivo - conclude -  è di rendere questa biblioteca un punto di riferimento per un’audience sempre più ampia, e confido nel fatto che ogni persona e ogni organizzazione interessata possa trovare utile questo strumento”.

La biblioteca online, spiega l’Edps in una nota, continuerà a svilupparsi e sarà costantemente aggiornata. Ogni documento della raccolta contiene un riassunto iniziale che introduce la materia e i link ai documenti più importanti per l’approfondimento della materia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 26 Gennaio 2016

TAG: Edps, European data protection supervisor, Wojciech Wiewiórowski, Giovanni Buttarelli

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store