Automotive, i big data al servizio della digital disruption

SMART CAR

Capgemini lancia il servizio AutomotiveConnect for Suppliers, servizi ad alto valore aggiunto e data management per affrontare le nuove sfide. In palio la produzione di modelli con tecnologie sempre più all'avanguardia e costi contenuti

di A.S.

Supportare i fornitori diretti del comparto automobilistico ad adottare processi globali per l'industrializzazione, incoraggiando l'innovazione e migliorando l'utilizzo dei dati per incrementare la redditività. E' l'obiettivo di AutomotiveConnect for Suppliers, il nuovo servizio per l'automotive lanciato da Capgemini, fornitore globale specializzato in servizi di consulenza, tecnologia e outsourcing. La soluzione, si legge in una nota della società, è stata studiata per rispondere ai cambiamenti dirompenti del mercato dovuti al significativo impatto del digitale e ai nuovi modelli di business che stanno emergendo nel settore.

Tre le aree su cui sono focalizzati i servizi offerti dalla soluzione, a partire da industrializzazione & Agility, per aiutare i fornitori "a implementare processi globali all'interno di impianti industriali, centri di progettazione e uffici commerciali rispondendo all'urgente bisogno di standardizzazione in vista dell'espansione nei mercati emergenti, in particolare quello dell'Asia-Pacifico". La seconda area è quella di Innovazione & Cambiamento, e supporta l'adozione di nuovi modelli di business e innovazioni tecnologiche per consentire lo sviluppo di nuovi prodotti ricchi di funzionalità da rilasciare sul mercato velocemente ed economicamente. Terza area, infine, è quella di Insight & Azione, per aiutare i fornitori "a ottenere un vantaggio di business concreto da pool di dati in crescita esponenziale generati non solo dalle attività produttive, ma potenzialmente da qualsiasi componente automobilistico connesso che trasmette regolarmente informazioni".

Il settore automotive sta vivendo un processo di trasformazione entusiasmante quanto volatile. I fornitori diretti si trovano di fronte a un punto di svolta, con l’esigenza di affermarsi nei confronti dei produttori automobilistici come veri e propri partner nel delineare il futuro dell'auto e dei servizi automotive - sottolinea Domenico Cipollone, vice president e head of Automotive sector di Capgemini Italia - Per riuscire a stabilire una leadership di mercato, i fornitori diretti devono prepararsi per riuscire a gestire l’equilibrio tra la richiesta di efficienza economica e la necessità di sperimentazione innovativa che comporta cicli di sviluppo iterativi e deployment rapido”.

Capgemini AutomotiveConnect for Suppliers è un'estensione di AutomotiveConnect for Oems, servizio lanciato nel gennaio 2015 per supportare i produttori automobilistici nel generare valore per il cliente. Entrambe le proposte sono supportate dall'Automotive Insights Laboratory di Capgemini, dove un team globale specializzato di consulenti, analisti e data scientist raccoglie e analizza dati in tempo reale per ottenere insights sulla clientela e prevedere il comportamento futuro dei consumatori.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 29 Febbraio 2016

TAG: Automotive, capgemini, auto connessa

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store