Engineering, fatturato e utili in crescita

I CONTI

Il ceo Paolo Pandozy: "Stiamo conquistando un ruolo nei processi di ammodernamento dei nostri clienti. Si vedono i risultati delle attività di ricerca su cui abbiamo investito nel corso dell'anno"

di A.S.

Engineering chiude il 2015 con risultati in linea con le guideline fornite al mercato, con il Consiglio d’amministrazione che ha approvato il progetto di bilancio dell’esercizio 2015 e il bilancio consolidato del gruppo, che vede i ricavi netti in crescita del 4,1% rispetto al 2014 ed un Ebitda pari a 105,5 milioni di euro. Le guideline fornite al mercato nei mesi scorsi prevedevano il valore della produzione tra 850 e 870 milioni ed un Ebitda tra 104 e 106 milioni di euro, nonché il track record positivo del Gruppo.

A fine 2015, si legge in una nota della società, il valore della produzione consolidato si attesta a 877,5 milioni di euro rispetto agli 853 milioni di euro registrati alla fine dell’esercizio precedente (+3,6% al netto dei proventi non ricorrenti del 2014 pari a circa 6 milioni di euro), e l’Ebitda si attesta a 105,5 milioni di euro (+1,6% al netto dei proventi non ricorrenti del 2014 pari a circa 6 milioni di euro).

L’utile netto è pari a 45,5 milioni di euro (+26,6% al netto dei proventi straordinari 2014), e al 31 dicembre 2015 la posizione finanziaria è in netto miglioramento, facendo registrare un importo positivo pari a 152,9 milioni di euro rispetto ai 121,4 milioni di euro positivi di fine 2014. “La variazione - spiega il comunicato - è il risultato di una buona generazione di cassa dell’attività operativa, del continuo miglioramento dei tempi di incasso nella Pubblica amministrazione e della costante attenzione nella gestione delle dinamiche del circolante”.

L’organico del Gruppo ha raggiunto 8.136 unità, con un incremento notevole rispetto all’anno precedente, legato soprattutto alla campagna di recruitment lanciata nel 2015, che ha portato all’assunzione a tempo indeterminato di 1.215 persone, di cui 1.052 in Italia.

Siamo molto soddisfatti per i risultati maturati, ma ancor di più per il ruolo che l’Azienda sta conquistando nei processi di ammodernamento dei nostri clienti - afferma Paolo Pandozy, Ceo di Engineering - portando efficientemente sul mercato i risultati delle attività di ricerca cui, anche nel 2015, abbiamo dedicato investimenti in linea con gli anni precedenti”.

Il Cda di Engineering Ingegneria Informatica ha infine deliberato di convocare l’assemblea ordinaria degli azionisti della società in prima convocazione il 29 aprile 2016 e, in seconda convocazione, il 20 maggio 2016. Il Consiglio di Amministrazione ha infine deliberato - conclude la nota - di non proporre alla prossima Assemblea degli Azionisti la corresponsione di dividendi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 15 Marzo 2016

TAG: Engineering, Paolo Pandozy, bilancio

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store