5G, questo sconosciuto: un manager su tre ne sa poco o nulla

IL RAPPORTO

Report Huawei-Forbes Insights: executive europei più informati dei colleghi dell'area Asia/Pacifico. Mobile e wireless fondamentali per il business, ma le necessità aziendali crescono più velocemente delle potenzialità offerte dalle reti di accesso

di An.F.
5G - rete - mobile

Il mobile e il wireless sono fattori fondamentali per il business, ma le necessità aziendali crescono più velocemente di quanto non facciano le potenzialità delle reti di accesso. È questa la principale indicazione che emerge dal report elaborato da Forbes Insights in collaborazione con Huawei, intitolato "La rivoluzione industriale mobile: anticipazioni sull’impatto e le opportunità delle reti 5G sul business”.

I manager intervistati confermano che le loro aziende avranno necessità di reti rivoluzionate sotto i profili della capacità, velocità e connessione di dispositivi mobili e che contano sul 5G per raggiungere questi obiettivi. Le reti di 5ª generazione avranno impatto su diversi aspetti delle dinamiche aziendali, da quelli economici a quelli relativi alla valutazione degli asset.

Oltre un terzo degli oltre 1.000 dirigenti aziendali individua un gap di capacità: i sistemi attualmente in uso non sono già in grado di supportare i bisogni in costante evoluzione dei loro business. Un dato che sale al 55% nel caso di dirigenti di organizzazioni con fatturato superiore ai 10 miliardi di dollari. Il problema è particolarmente sentito nella regione Asia/Pacifico, dove il 38% degli executive afferma che il proprio business è cresciuto più delle reti che lo sostengono, seguita a stretto giro dall’Europa (36%) e dal Nord America (34%).

“Le organizzazioni con uno sguardo al futuro stanno già anticipando l’impatto della tecnologia 5G - spiega Bruce Rogers, chief insights officer di Forbes Media -. Stanno lavorando a piani di lungo termine per innovare e trarne vantaggio”.

Il 5G, sottolinea Qiuheng, presidente Wireless network marketing operation di Huawei, “consentirà di realizzare un mondo completamente nuovo per i consumatori, per le aziende nei propri settori di riferimento e per gli operatori”. Sarà un mondo interamente connesso, “dove realtà fisica e virtuale convergeranno, offrendo infinite opportunità di business nei settori verticali e per gli operatori”.

Il 67% dirigenti chiede alle nuove reti un elevatissimo throughput (l’effettiva capacità di rete utilizzata, ndr), ma anche un numero altissimo di connessioni (64%) e latenza molto bassa (59%). Manca però un’educazione sulle nuove reti, come ammette il 36% dei leader intervistati da Forbes Insights che sa poco o nulla sulle tecnologie e sulle tematiche legate al 5G. Solo un dirigente su 4 ha infatti molta familiarità con questi argomenti, anche se gli executive europei sono più avanti rispetto a quelli della regione Asia/Pacifico. Tra i maggiori benefici che deriveranno dall’utilizzo delle nuove reti, oltre l’80% dei leader coinvolti cita effettivi positivi per la customer experience, la qualità del servizio/prodotto e la produttività dei dipendenti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 22 Giugno 2016

TAG: 5G, tecnologia, connessione IoT, forbes, huawei, tlc, digitale, innovazione

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store