Academy di Napoli, Apple cerca "umanisti digitali"

LAB

Al via alla Suor Orsola Benincasa il primo corso "iOs Foundation Program" che punta a formare studiosi di beni culturali e psicologia integrando discipline umanistiche e digitali

Trova casa anche all'interno dell'antica cittadella monastica seicentesca di Suor Orsola l'Academy napoletana dell'innovazione targata Apple. Il progetto europeo di alta formazione del colosso statunitense sposa cosi' la tradizione di studi umanistici dell'Universita' Suor Orsola Benincasa, che, sottolineano i promotori dell'iniziativa, ''gia' da anni viaggia con un felice binomio integrato con le nuove tecnologie''.

Dal 20 ottobre prenderà il via il primo corso "iOS Foundation Program" in partnership con Apple, dedicato agli umanisti.
"Il nostro progetto non si rivolge soltanto ad ingegneri o ad esperti in tecnologie - spiegano dalla Apple i manager che lavorano da mesi tra le aule e i giardini del campus universitario di Suor Orsola - e proprio in questo Ateneo abbiamo scoperto risorse, patrimoni di conoscenze e competenze, oltre che luoghi unici, che ci fanno credere che il lavoro con l'Universita' Suor Orsola Benincasa sara' molto fecondo e innovativo". Ed allora ecco che la 'caccia' di Apple ai creativi mette ora nel mirino anche trenta umanisti nei settori di eccellenza dell'Universita' Suor Orsola Benincasa (beni culturali, comunicazione, pedagogia e psicologia solo per citarne alcuni) che ha scelto di riservare questa opportunità di formazione ai suoi studenti ed ai suoi laureati.
Domani nella Sala degli Angeli del Suor Orsola, il primo Student Seminar nel corso del quale i 'guru' di Apple ed i responsabili dell'Ateneo illustreranno il progetto. Saranno presenti, tra gli altri, il rettore Lucio d'Alessandro e il manager di Apple, Daryl Hawes.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 22 Settembre 2016

TAG: apple, umanisti digitali, academy napoli

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store