Nicita: "Sfida regolatore è adattarsi a nuove forme di innovazione"

SCENARI

Il Commissario Agcom: "Bisogna far incontrare la nuova domanda con la nuova offerta e consentire la creazione dell'ecosistema. Interoperabilità elemento chiave dei processi innovativi che il regolatore deve guidare"

di Mila Fiordalisi

“La sfida del regolatore è di adattarsi alle nuove forme di innovazione per far incontrare la nuova domanda con la nuova offerta”. Questa la vision del Commissario Agcom Antonio Nicita intervenuto all’Android Innovation Day organizzato a Roma da Google Italia.

“Il regolatore spesso non viene visto di buon grado quando di mezzo c’è l’innovazione. L’Authority è nata in un mondo ‘antico’ in cui i temi erano la tutela del consumatore e l’accesso. Il mondo è cambiato e anche se le garanzie nelle comunicazioni restano importanti bisogna aprirsi alle nuove sfide”. Secondo il commissario dell’Authority “più che di mercato bisogna parlare di ecosistema. E nell’ecosistema vanno garantiti sia la libera scelta del consumatore sia le imprese. Bisogna avere un approccio aperto e l’interoperabilità è l’elemento chiave dei processi innovativi che il regolatore deve guidare. Bisogna lasciare spazio al consumatore ma al contempo creare le condizioni affinché possa svilupparsi nuova imprenditoria”.

Nicita evidenzia che “una startup è piccola non solo perché è nascente ma perché ha bisogno di innovazione incrementale ossia di operare in un contesto in cui possa crescere. Nell’ecosistema vince chi è più forte ma anche chi si sa meglio adattare”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Ottobre 2016

TAG: piano industria 40, calenda industria 40, renzi industria 40, smart manufacturing, industry 4.0

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store