Opere pubbliche ad alto contenuto tecnologico, Delrio accelera

IL PROVVEDIMENTO

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti firma il decreto attuativo del nuovo Codice Appalti: via libera alla lista di 15 di interventi per i quali non è ammesso l'avvalimento se il valore dell'opera supera il 10% dell'importo totale dei lavori e per i quali non è consentito il subappalto oltre il 30% del valore

di F.Me

Il Mit spinge sull’attuazione del nuovo Codice degli Appalti. Nell’ambito dei decreti attuativi il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha firmato il provvedimento che rende operativo l’articolo 89 comma 11 del Nuovo Codice contenente l’elenco delle opere superspecialistiche “per le quali sono necessari lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica, quali strutture, impianti e opere speciali, nonché i requisiti di specializzazione richiesti per la loro esecuzione”, spiega una nota del ministero.

Si tratta di una lista di interventi straordinari per i quali non è ammesso l’avvalimento se il valore dell’opera supera il 10% dell’importo totale dei lavori e per i quali non è consentito il subappalto oltre il 30% del valore .

Alla base del decreto due esigenze specifiche: garantire l’adeguata competenza nell’esecuzione di opere che hanno un particolare impatto sull’incolumità e salute pubblica; e garantire la concorrenza nel mercato degli appalti e dunque l’accesso delle imprese, anche in considerazione dei principi del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (Tfue).

Ecco la lista.

Impianti tecnologici;

Superfici decorate di beni immobili del patrimonio culturale e beni culturali mobili di interesse storico, artistico, archeologico ed etnoantropologico;

Beni culturali mobili di interesse archivistico e libraio;

Impianti elettromeccanici trasportatori;

Apparecchiature strutturali speciali;

Barriere stradali di sicurezza;

Barriere paramassi, fermaneve e simili;

Strutture prefabbricate in cemento armato;

Impianti di smaltimento e recupero rifiuti;

Componenti strutturali in acciaio;

Componenti per facciate continue;

Opere strutturali speciali;

Scavi archeologici;

Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi;

Strutture in legno.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 30 Novembre 2016

TAG: graziano delrio, infrastrutture, codice appalti, tecnlogia

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store