Dall'energia alla logistica: la marcia IoT di Olivetti e Cisco

L'INTESA

L'intesa fra il colosso Usa e il polo digitale di Tim è mirata alla conquista dei settori più strategici nel mercato dell'Internet of Things. Più produttività, migliore gestione dei costi e customer experience di qualità i vantaggi promessi dalla piattaforma del tandem italo-americano

di Andrea Frollà

Olivetti e Cisco avanzano sull’IoT. L’intesa fra il polo digitale del Gruppo Tim e il colosso hi-tech ha portato di recente all’integrazione della Cisco Jasper IoT service platform con la rete della telco. La soluzione di connettività innovativa offerta oggi dal tandem italo-americano viene gestita tramite un Control Center, che accelera l’adozione dell’IoT per migliorare, gestire e monetizzare i servizi ai clienti.

I settori chiave che in Italia hanno riconosciuto questa grande opportunità, spiegano le due compagnie in una nota, sono cinque. Il primo è quello di energia e utilities, con aziende come Snam, Italgas ed Estracom che utilizzano l’IoT per ottimizzare il flusso di informazioni, migliorare le prestazioni e la qualità del servizio, aumentare l’efficienza complessiva delle attività e fornire un efficace servizio di telelettura. C’è poi il mercato dell’auto connessa e delle assicurazioni, che sfruttano le tecnologie Internet of Things per lo sviluppo di soluzioni personalizzate in base alla distanza percorsa e al comportamento alla guida dell’assicurato. Associated Consulting e Infomobility sono le due società che hanno già adottato il Control Center per offrire il servizio a primarie compagnie assicurative. Ma Olivetti e Cisco considerano terreno fertile per l’IoT anche i mercati retail/pagamenti, sicurezza/domotica e trasporto/logistica.

“Stiamo dando un forte impulso all’adozione dell’IoT da parte delle aziende di ogni settore – spiega Mario Polosa, direttore marketing IoT presso Olivetti -. Insieme a Cisco Jasper e grazie al Control Center permettiamo ai nostri clienti di portare i servizi IoT sul mercato più rapidamente, in modo da aumentare la produttività, gestire i costi e offrire una customer experience diversa, significativa e affidabile”.

Le aziende abilitate da Olivetti all’utilizzo della piattaforma Cisco Jasper hanno anche la possibilità di espandere a livello mondiale i propri servizi IoT, visto che Cisco Jasper collabora con 33 gruppi di operatori mobili, che costituiscono una rete di più di 120 operatori in tutto il mondo.

“Cisco vuole essere il partner di riferimento per tutti i settori industriali che desiderano trasformare il proprio business con l’adozione dell’IoT – aggiunge Marco Geraci, strategic account manager per l’Italia di Cisco presso la business unit IoT Cloud Jasper - Insieme a Olivetti consentiamo alle aziende di ogni settore di introdurre nuovi modelli di business, creare esperienze innovative e nuove fonti di crescita del fatturato”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 30 Novembre 2016

TAG: iot, olivetti, cisco, tim, energia, trasporti, auto

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store