Non solo auto, Fca accende i riflettori sulla spesa Ict

LA PARTNERSHIP

La casa automobilistica utilizzerà la soluzione "Project & portfolio management Saas" di CA Technologies per pianificare e controllare la spesa in tecnologie. Pomettini (Fca Italy): "In meno di 24 ore siamo in grado di approvare o rifiutare le richieste di modifica degli acquisti"

di A.S.

Rendere più efficiente il processo di controllo della spesa Ict, riducendo i tempi di elaborazione dati e garantendo la corretta allocazione dei costi. Nasce da questa esigenza la scelta di Fca Italy, società del gruppo Fiat Chrysler Automobiles, di utilizzare CA Project & Portfolio Management Saas per le attività di pianificazione e controllo della spesa Ict.  Fca Italy è il cuore europeo del gruppo Fca, settimo produttore di automobili al mondo per dimensioni, e nella sede centrale di Torino, è ospitato il quartier generale della divisione che gestisce le funzioni Ict per le attività Emea del gruppo.

“Volevamo uno strumento che sostenesse questo modello migliorando la produttività del nostro personale Ict in relazione ai processi di gestione della spesa, che ci aiutasse a risparmiare tempo, evitare errori, arricchire i dati sugli scopi di ogni acquisto richiesto e che dialogasse con l’implementazione Sap di Fca Italy, vero Erp aziendale - afferma Andrea Pomettini, responsabile del Team di pianificazione e controllo Ict di Fca Italy -

Negli ultimi anni la divisione Ict di Fca Italy è riuscita a raggiungere gli obiettivi di risultato ed operativi. CA Ppm SaaS ha aiutato la mia squadra a contribuire a questo obiettivo”.

L’azienda ha scelto di adottare la modalità di implementazione basata su cloud, ritenendola più snella e flessibile. CA Project & Portfolio Management SaaS è utilizzato dagli oltre 200 membri della divisione Ict di Fca Italy per elaborare annualmente fino a 8mila modifiche dei budget. Lo staff gestisce oltre 2.000 titoli principali di spesa all’anno, addebitando i relativi costi sui conti di 800 clienti interni. 

“Negli anni i volumi di budget sono aumentati e con essi le richieste di modifica – sottolinea Pomettini - Invece dei due-tre giorni necessari prima di adottare CA Ppm SaaS, oggi in meno di 24 ore il mio gruppo di supervisione è in grado di approvare o rifiutare una richiesta condividendo con il richiedente le ragioni della decisione”.

CA Ppm SaaS è risultato essere particolarmente adatto alle nostre necessità - aggiunge  - In primo luogo per la sua configurabilità, che ci permette di adeguare rapidamente lo strumento alle esigenze che si presentano nel tempo. In secondo luogo per la possibilità di incorporare una serie di controlli che guidano e supportano gli utilizzatori nella composizione delle richieste. Lo strumento offre inoltre numerose funzionalità che consentono di risparmiare tempo nelle attività day to day e una reportistica configurabile in base alle esigenze di ogni utente. Usiamo l’opzione SaaS per la sua notevole flessibilità. Non dobbiamo preoccuparci delle esigenze architetturali o di piattaforma, e possiamo facilmente condividere dati su CA Ppm SaaS con i nostri colleghi di tutto il mondo”.

“Le aziende hanno tra i loro obiettivi quello di migliorare l’efficienza della gestione della spesa IT e la capacità di risposta della funzione IT alle esigenze del business – aggiunge Fabio Raho, solution account director di CA Technologies - La soluzione CA Ppm aiuta ai clienti ad effettuare investimenti strategici sulla base di dati e informazioni che consentono di ottimizzare il portfolio di prodotti e servizi IT”.  

©RIPRODUZIONE RISERVATA 01 Dicembre 2016

TAG: Fca Italy, Fiat Chrysler Automobiles, Andrea Pomettini, CA Project & Portfolio Management SaaS, CA Technologies, CA Ppm SaaS, Fabio Raho

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store