Martusciello: "Internet strumento di diffusione della cultura"

AUTHORITY

Il Commissario Agcom: "Fake news e post verità si nutrono della pigrizia intellettuale degli utenti"

"Fake news e post-verità sono fenomeni che si nutrono della pigrizia intellettuale degli utenti”: lo ha detto oggi il Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello, ricordando le antiche origini della disinformazione nell'intervento alla tavola rotonda “Cultura e Comunicazione” organizzata dalla Società Dante Alighieri.

“Ad alimentare le fake news – ha messo in guardia Martusciello – sono il narcisismo degli utenti in termini di visibilità, la superficialità di condividere anche ciò che non si legge, l’assenza di conoscenza specifica sui diversi temi”.

Chiamato a esprimersi sul connubio tra cultura e nuove tecnologie, Martusciello ha aggiunto che “stimolare la cultura e rendere Internet strumento della sua diffusione costituisce ancora oggi un’occasione non pienamente còlta”.

“L’accesso a una varietà potenzialmente infinita di documenti e materiali – ha proseguito – denota la possibilità di una fruizione dei prodotti culturali e di un accesso alle fonti on demand, in qualsiasi luogo e in qualunque momento. In tal modo, si realizza una democratizzazione del bene primario della cultura, inteso come patrimonio non elitario, a esclusivo appannaggio di pochi. Tuttavia, tale processo deve essere ispirato a principi che possano delineare uno sviluppo armonioso dell’offerta culturale. L’innovazione digitale può costituire una potente opportunità per imprimere una svolta alla valorizzazione delle attività culturali”.

E nel ricordare iniziative come lo smart museum, il Commissario Agcom ha infine auspicato, che, in tal modo, l’effetto di Internet possa “propagarsi in modo diretto anche nei luoghi della cultura”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 27 Aprile 2017

TAG: martusciello, agcom, fake news

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store