Telco per l'Italia: in scena il 14 giugno

L'EVENTO

Alla settima edizione, l'evento si terrà a Roma. Presenti i top manager delle aziende di tlc italiane e delle imprese fornitrici di tecnologie. Gli interventi del sottosegretario Giacomelli e del presidente Agcom Cardani

Torna per il settimo anno consecutivo “Telco per l’Italia”. Il più importante evento italiano del settore delle telecomunicazioni si terrà il 14 giugno a Roma, presso il Centro Congressi Roma Eventi - Piazza di Spagna. Il tema di quest’anno (“Ultrabroadband, un sogno che si avvera?”) è dedicato ad uno degli argomenti “caldi” del momento: i progetti per il superamento del digital divide infrastrutturale e la realizzazione dei piani per la banda ultralarga ed i servizi che correranno sulle nuove reti.

I network ottici non saranno soltanto molto più veloci nella gestione del flusso dei dati ma diventeranno nel contempo sempre più performanti e flessibili grazie ad una presenza massiccia delle applicazioni software. Su di esse potranno passare nuovi servizi che modificheranno i tradizionali business model delle telco ma potrebbero anche rappresentare il cavallo di Troia per l’ingresso in campo di nuovi competitor.

Uno scenario verso cui ci stiamo muovendo rapidamente. Pur se l’Italia continua a figurare nella parte bassa delle classifiche europee come mostra anche l’indice Desi 2017, non vi è dubbio che nell’ultimo anno abbiamo assistito all’avvio di piani ambiziosi da parte degli operatori e del governo e ad una secca accelerazione degli investimenti pubblici e privati nelle nuove reti in fibra ottica (Fttcab o Ftth).

L’aggiudicazione delle gare Infratel ha emergere un nuovo operatore wholesale come Open Fiber. Ma anche Tim e gli altri operatori privati hanno accelerato nelle zone non a fallimento di mercato ma anche nelle aree C e D. Per le reti mobili è iniziata l’evoluzione verso il 4.5G, in attesa del prossimo avvento del 5G.

Come dare continuità e ulteriore supporto agli investimenti per raggiungere veramente l’obbiettivo dell’ultrabroadband per tutti? Come eliminare gli ostacoli che ancora esistono per il pieno dispiegamento del broadband fisso e mobile? Come creare le condizioni perché all’offerta corrisponda anche una domanda di banda ultralarga capace di creare un mercato sano e non cattedrali nel deserto? Quali saranno i servizi che arricchiranno le nuove reti e contribuiranno allo sviluppo digitale dell’Italia?

Su queste tematiche il 14 giugno si confronteranno i top manager delle principali telco italiane e dei fornitori di rete sia di apparati hardware che di soluzioni software, autorità istituzionali. Si inizierà alla mattina, dopo la relazione dell’amministratore delegato di Digital360 Group Andrea Rangone, con un intervento del presidente di Agcom Angelo Marcello Cardani. Seguirà la tavola rotonda “Ultrabroadband: dal monopolio alla concorrenza” che vedrà confrontarsi gli amministratori delegati delle principali telco italiane. Seguirà la tavola rotonda “Nuove reti per nuovi servizi” che sulle tecnologie e le possibilità offerte dai network ottici farà parlare i principali fornitori di tecnologie.

La mattinata verrà conclusa da un’intervista del direttore di CorCom Gildo Campesato al sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli.

L’evento proseguirà nel pomeriggio con l’intervento di un rappresentante del GSMA seguito dalla tavola rotonda “Nuovi servizi per le Telco”.

L’agenda dei relatori si sta arricchendo di giorno in giorno con nuovi protagonisti. Gli aggiornamenti possono essere controllati sul sito appositamente creato per l’evento: http://www.telcoperlitalia360summit.it/

Vi si può trovare il programma aggiornato. Chi intendesse presenziare all’evento può iscriversi direttamente attraverso il link presente nel sito http://www.telcoperlitalia360summit.it/registrazione/.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Maggio 2017

TAG: Telco per l'Italia, Antonello Giacomelli, Angelo Marcello Cardani, Andrea Rangone

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store