Robot e lavoro al centro dell'Innovation 7 di Torino

IL SUMMIT

Il 25 settembre la prima riunione del gruppo di lavoro lanciato al G7 di Taormina. Diego Piacentini referente per l'Italia. Faro anche sui big data

di F.Me.

Intelligenza artificiale e futuro del lavoro al centro della prima prima riunione dell’“I-7 Innovators’ Strategic Advisory Board on People-Centered Innovation”. Il gruppo di lavoro è stato lanciato durante il Vertice di Taormina dello scorso maggio con il compito di elaborare linee guida sulle emergenti questioni relative al mondo dell’innovazione. L'appuntamento è a Torino il prossimo 25 settembre.

"La costituzione di questo gruppo testimonia l’attenzione della Presidenza italiana del G7 verso le molteplici sfide che l’innovazione pone e che non possono essere affrontate solo a livello nazionale", spiegano dalla Presidenza del Consiglio.

Compito dell’I-7 sarà quello di lanciare ai governi un invito all’azione, richiamando l'attenzione sul divario tra il potenziale offerto dal progresso tecnologico e l’effettivo utilizzo da parte delle istituzioni. L’I-7 si confronterà anche sulle misure per mitigare eventuali criticità poste dall’affermazione delle nuove tecnologie.

La struttura dell’Advisory Board prevede che ciascun paese del G7 e l'Unione Europea nominino un Referente, incaricato di selezionare un gruppo costituito da cinque innovatori: il referente italiano è Diego Piacentini, Commissario per la Trasformazione Digitale.

I lavori del gruppo saranno articolati in tre sessioni. La prima sarà focalizzata sulle potenzialità dell’Intelligenza Artificiale al servizio dei governi e dei cittadini. I Big Data saranno al centro della seconda sessione, mentre la terza si concentrerà sul futuro del lavoro e su come le nuove tecnologie stanno plasmando i modelli occupazionali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 11 Settembre 2017

TAG: intelligenza artificiale, lavoro, big data, innovation 7, g7, diego piacentini

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store