Prysmian, dalla Bei 110 milioni per attività di R&S

LE RISORSE

Gran parte delle risorse sarà destinato all'Italia. Focus sulla realizzazione di cavi "innovativi". L'Ad Battista: "Vogliamo contribuire alla costruzione di reti più performanti e sostenibili per l'ambiente"

di F.Me.

La Banca Europea per gli Investimenti (Bei) sostiene l'R&S di Prysmian. E' stato infatti perfezionato il finanziamento di 110 milioni di euro destinato a sostenere i piani di Ricerca & Sviluppo del Gruppo in Europa nel periodo 2017-2020.

Il finanziamento Bei sarà in particolare destinato ad attività di ricerca industriale: in particolare ricerca di materiali innovativi attraverso l’impiego delle nanotecnologie, sistemi per il monitoraggio e gestione delle reti terrestri e sottomarine, ottimizzazione del design dei cavi per ridurre le perdite elettriche e aumento della capacità di trasmissione, nuovi cavi e materiali per soluzioni più sostenibili e cavi ibridi energia e telecom.

Sul fronte innovazione e sperimentazione si punta a studiare l'impiego di materiali alternativi per il disegno dei cavi e ottimizzazione dei progetti di prodotto. Focus anche sullo sviluppo di nuovi prodotti: cavi e sistemi terrestri e sottomarini per la trasmissione di energia, cavi P-Laser alta tensione, cavi per il settore delle energie rinnovabili, fibre ottiche con elevate performance, cavi per applicazioni Fibre to the Home e Fibre to the Antenna, connettività e sviluppo di cavi e sistemi intelligenti per sensing, monitoraggio e gestione.

“L’impegno nella Ricerca & Sviluppo è centrale nella strategia di crescita del nostro Gruppo e anche grazie al contributo di Bei siamo in grado di incrementare ulteriormente gli investimenti” - spiega l’Ad di Prysmian Group, Valerio Battista - In particolare, la tecnologia del cavo sta dimostrando di poter contribuire in maniera determinante alla sfida della digitalizzazione e dello sviluppo di reti elettriche più performanti e sostenibili per l’ambiente. Fibre ottiche innovative, cavi a minor impatto ambientale e più elevate performance di capacità e voltaggio, tecnologie per il monitoraggio del funzionamento delle reti, sono alcuni degli ambiti sui quali ci stiamo concentrando”.

Per Dario Scannapieco, vicepresidente della Bei "lo sviluppo delle reti elettriche e digitali è uno dei pilastri dell’attività di finanziamento della banca dell’Unione Europea, perché interconnessioni più veloci ed efficienti sostengono la ripresa economica e contribuiscono a migliorare la competitività e ad alleviare le disparità sociali. In Bei siamo molto soddisfatti di sostenere i piani di investimenti di Prysmian, anche perché riguardano laboratori di Ricerca & Sviluppo localizzati in sei diversi Paesi europei”, ha commentato

Il finanziamento rappresenta circa il 50% degli investimenti pianificati in Europa nel periodo di riferimento. Complessivamente, a livello mondiale, il totale delle risorse dedicate dal Gruppo Prysmian al settore della Ricerca & Sviluppo nel quadriennio ammonta a circa 300 milioni di euro. Tale finanziamento segue quello già erogato dalla Banca Europea al Gruppo nel 2013, sempre a sostegno della Ricerca in Europa, segno della fiducia e dell’ottimo profilo di credito di cui l’azienda gode nei riguardi della Banca stessa.

Il finanziamento Bei è finalizzato in particolare al supporto di progetti da sviluppare nei centri di Ricerca & Sviluppo in sei Paesi europei: Francia, Gran Bretagna, Olanda, Spagna, Germania e Italia. In Italia, alla quale è destinata una parte significativa delle risorse, sono situati l’headquarter del Gruppo Prysmian, gli uffici della Ricerca & Sviluppo nonché alcuni stabilimenti di eccellenza per la produzione di fibre ottiche e di cavi e sistemi sottomarini per la trasmissione di energia. A livello globale il Gruppo Prysmian può contare su 17 centri di R&S situati in Europa, Nord e Sud America ed Asia, con oltre 700 risorse professionali impiegate tra ricercatori, tecnici ed operatori e un patrimonio di più di 4.600 brevetti.

Tra le più recenti innovazioni sviluppate da Prysmian Group, da evidenziare il nuovo cavo in fibra ottica Flextube che ha stabilito il record mondiale per densità di fibre contenute, il cavo P Laser 600 kV - primo cavo alta tensione al mondo completamente riciclabile - il cavo sottomarino isolato in MI a 700 kV, che ha raggiunto il record mondiale di voltaggio.  

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 14 Novembre 2017

TAG: prysmian, bei, battista

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store