Accenture, ecco i vincitori Connected Digital Hackathon

ACCENTURE

Premiati i vincitori della prima edizione globale di Accenture Digital Connected Hackathon, realizzato in collaborazione con Expo 2020 Dubai. Circa 500 giovani talenti in tutto il mondo si sono messi alla prova in una sfida di 24 ore consecutive con l’obiettivo di ideare e realizzare soluzioni digitali per migliorare la vita delle persone.

La sfida si è svolta l’11 e 12 novembre 2017, simultaneamente da Roma, Chicago, Bangalore, Dubai, Istanbul, Londra, Manila, Città del Messico, Monterrey, Shanghai e Singapore. L’oggetto della sfida si è ispirato al tema centrale di Expo 2020 Dubai: “Connecting Minds. Creating the Future”.

Il team Wombat di Singapore si è aggiudicato il primo premio assoluto con un prototipo che, tramite un sistema di allarme, rileva e previene epidemie di febbre dengue e altre malattie trasmesse da insetti. Il sistema, chiamato Dragonfly, attrae artropodi come le zanzare e – tramite l’Internet of Things -  ne identifica loro specie e trasmette le informazioni alle autorità sanitarie per analisi più approfondite.

Questo progetto si è aggiudicato anche il premio speciale Expo 2020 Dubai, il programma “Innovation Impact Grant Program” di Expo Live, che prevede la possibilità di accedere a un finanziamento fino a 100.000 dollari.

Nella classifica globale al secondo posto si è classificato il team Apostle di Chicago, con un sistema basato sull’Intelligenza Artificiale brain-to-speech, che utilizza il neural network deep learning per aiutare le persone con disabilità a comunicare con gli altri.

Al terzo posto il team “O.A.S.I.S.” di Dubai che ha realizzato il prototipo di una piattaforma Internet of Things (IoT) che aiuta a non sprecare acqua. Attraverso l'analisi predittiva e l'apprendimento automatico, analizza i dati dai contatori dell'acqua, visualizza i consumi e fornisce consigli agli utenti in tempo reale. Se abbinato ad un programma di reward, la soluzione potrebbe far risparmiare 250 galloni d'acqua ogni giorno per ciascuna famiglia negli UAE, dove il consumo di acqua è tra i più alti del mondo.

In Italia hanno partecipato 50 ragazzi e ragazze – con un’età media di 24 anni – che, organizzati in 10 diversi team, hanno lavorato a soluzioni tecnologiche sotto la guida dei mentor: professionisti di Accenture e del mondo digitale.

Ad aggiudicarsi il primo premio (del valore di 2.500 Euro in voucher per l’acquisto di prodotti tecnologici) il team EL-ISA, di Davide Mancino, Vincenzo Asta, Federico Scardina, Daniele Ciciani, Vito Manuguerra, con l’app OPEN WORLD, pensata per aiutare i migranti che arrivano in un nuovo Paese a mettersi in contatto con eventuali famigliari e amici già presenti e a ottenere assistenza per la gestione delle pratiche burocratiche. La modellazione dei contatti avviene tramite l'utilizzo di advanced analytics. Inoltre la tecnologia blockchain, utilizzata da una chat integrata nella mobile app, assicura una messaggistica sicura ed efficace.

Il secondo posto (con un premio di 1.500 Euro in voucher per l’acquisto di prodotti tecnologici) è stato raggiunto da PENTA Team, di Andrea Marabotto, Valerio Comin, Guido Galluzzi, Michele Matteoni, Marcello Piacenti, che ha ideato Electric Vehicles IN THE BOX, una smart platform per la condivisione di box auto. L’app suggerisce quali sono i box disponibili per poter parcheggiare la propria auto e, in caso di auto elettrica, indica in quali poter effettuare la ricarica. I proprietari dei garage possono utilizzare la app per segnalare tutte le caratteristiche del proprio box, in modo che ogni utente possa scegliere quello più adatto alle sue esigenze.

Al terzo posto (con un premio di 1.000 Euro in voucher per l’acquisto di prodotti tecnologici) lo Stranger team, di Michele Petruzzi, Raissa Trinci, Saverio di Lazzaro, Sepehr khoshsokhan, e Duccio Lenkowicz, con DIG it up, soluzione pensata per insegnare ai bambini in modo divertente e interattivo, attraverso la realtà aumentata. I personaggi storici più famosi diventano divertenti animazioni che raccontano in prima persona le loro imprese, facendosi accompagnare dai bambini nelle loro scoperte.

I progetti sono stati selezionati da un panel di giudici composto da professionisti esperti di Accenture, Expo 2020 Dubai ed esponenti del mondo dell’innovazione. In Italia Accenture Digital Global Connected Hackathon si è svolto con il supporto di Facebook, IED – Istituto Europeo di Design e Avanade.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 15 Novembre 2017

TAG: accenture, Connected Digital Hackathon

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store