Sottoscritto il Codice di condotta per il "green"

ALCATEL-LUCENT

Alcatel-Lucent ha annunciato di aver sottoscritto il Codice di Condotta sui consumi di energia dell’Unione Europea per gli apparati a banda larga. Con questo atto, l’azienda si impegna a realizzare tutti gli sforzi ragionevolmente possibili per adeguarsi ai principi di tale Codice di Condotta (Versione 3 – 2008) per gli apparati di comunicazione broadband che essa sviluppa per gli operatori di comunicazioni e le aziende, mantenendo nel contempo tutti i requisiti di affidabilità di servizio e qualità.

In particolare, questi principi prevedono l’impegno a condurre tutte le azioni ragionevolmente possibili per conseguire gli obiettivi contenuti nel Codice Ue per una gamma di prodotti che rappresenti almeno il 90 per cento in termini di numero complessivo di porte dei nuovi prodotti introdotti sul mercato.

Alcatel-Lucent fornirà ogni anno alla Commissione Europea le informazioni riguardanti i consumi di energia degli apparati a larga banda coperti dal Codice di Condotta: apparecchiature impiegate principalmente nelle reti degli operatori di tlc ma che Alcatel-Lucent ha convenuto di estendere anche ad alcune tipologie di prodotti impiegati in ambito aziendale o residenziale, come terminali DSL e per reti ottiche.

“Alcatel-Lucent comprende le preoccupazioni dei nostri clienti per l’impatto che le loro reti possono avere sull’ambiente e abbiamo pertanto adottato un approccio avanzato, strutturato e olistico verso lo sviluppo di soluzioni compatibili con l’ambiente. Elemento determinante del nostro programma è la realizzazione di reti più intelligenti ed eco-sostenibili, contribuendo anche a ridurre il costo complessivo di gestione delle stesse”, ha dichiarato James Watt, Chief Technology Officer del Carrier Group di Alcatel-Lucent. “Siamo molto soddisfatti della firma di questo codice di condotta, perché sosteniamo completamente lo sforzo del settore di accrescere la propria efficienza energetica. Siamo convinti che l’industria delle telecomunicazioni, attraverso lo sviluppo di applicazioni innovative, potrà svolgere un ruolo cruciale per la riduzione dell’impatto sul bilancio energetico e delle emissioni da parte di tutti gli altri settori economici.

L’impegno di Alcatel-Lucent per una tecnologia più rispettosa dell’ambiente è confermato anche dal contributo negli organismi di standardizzazione, come l’ETSI (European Telecommunications Standards Institute), l’ATIS (Alliance for Telecommunications Industry Solutions), l’ITU (International Telecommunications Union) e in altre organizzazioni come il Broadband Forum e la Home Gateway Initiative, consessi nei quali Alcatel-Lucent ha portato una serie di suggerimenti sulle soluzioni per la riduzione dei consumi degli apparati a banda larga e contribuisce a definire una metodologia uniforme per la misura dei consumi elettrici degli stessi.

25 Settembre 2009