Energia: a L'Aquila il software "taglia-consumi"

PROGETTO ALCATEL-LUCENT/WIND

Alcatel-Lucent e Wind doteranno l'Università della città abruzzese di un sofisticato sistema di energy management in grado di monitorare e "tagliare" i consumi energetici

di Mila Fiordalisi
Una piattaforma intelligente in grado non solo di monitorare i consumi energetici ma anche di favorirne la riduzione.  Alcatel-Lucent e Wind sbarcano all'Università dell'Aquila con "Energy Management", soluzione sviluppata nell'ambito dei programmi di ricostruzione post-terremoto.

In dettaglio Alcatel-Lucent sarà impegnata nello sviluppo, attraverso i propri centri di competenza italiani, dell’integrazione tecnologica della rete dei sistemi. Wind, invece, curerà la gestione e la connessione dei vari siti con il centro di controllo e supervisione.

"La soluzione individuata non si limita ad ottimizzare la gestione termica del complesso universitario. Essa consentirà infatti, attraverso una unica interfaccia grafica basata sul Web, di monitorare in tempo reale e controllare da remoto i diversi impianti degli edifici interessati dal progetto come quelli per riscaldamenti, ventilazione e aria condizionata, illuminazione interna ed esterna, ascensori, energia elettrica, acqua e gas", spiegano da Alcatel-Lucent.. "Quest’innovativa piattaforma tecnologica si interfaccerà anche con i sistemi di sicurezza tra cui apparati per il controllo degli accessi, rilevatori di incendio o di intrusione e video sorveglianza".

Il sistema, governato da un software Emis (Energy Management Information System) evoluto prevede l’impiego di una serie di sensori che nei vari ambienti rilevino i parametri da controllare, confrontandoli con gli obiettivi stabiliti e simulati dinamicamente, al fine di rilevare scostamenti, suggerire misure correttive o addirittura intervenire automaticamente sui vari impianti (accensione / spegnimento luci, adeguamento impianto di climatizzazione, centrale termica ecc.). "Questo sistema d’avanguardia permetterà di ottenere risparmi che, secondo le condizioni operative, potranno andare dal 10 al 30 per cento dei costi energetici complessivi, fornendo peraltro indicazioni anche di carattere economico in tempo reale ai responsabili della gestione dei siti e degli impianti ed agli Energy Manager, con un vero e proprio controllo budget real time", continua Alcatel-Lucent.

11 Dicembre 2009