La sicurezza informatica nelle mani di Reitinger

SONY

Dopo l’affaire PlayStation, quando un gruppo di cybercriminali ha violato i dati degli utenti della piattaforma Sony, la società giapponese ha deciso di creare una figura ad hoc a controllo della sicurezza dei suoi sistemi online. A ricoprire il delicato incarico è stato chiamato Philip Reitinger, che sarà appunto Chief information security officer.
Reitinger è stato in precedenza direttore dell'Us National Cyber Security Center, organizzazione specializzata nella sicurezza informatica dei sistemi nonché un alto funzionario della Difesa Usa. "Certamente il problema di PlayStation Network è stata una delle motivazioni di questa scelta - ha spiegato un portavoce di Sony - Abbiamo intenzione di potenziare ulteriormente la sicurezza dei nostri network".

07 Settembre 2011