Cambio al vertice di Cisco Italia Bevilacqua è il nuovo Ad

NUOVE NOMINE

Sostituisce Stefano Venturi che andrà a ricoprire il ruolo di Vice President europeo per il mercato Public Sector

Cambio al vertice nella sede italiana di Cisco: David Bevilacqua, è stato nominato nuovo Amministratore delegato al posto di Stefano Venturi, che andrà a ricoprire il ruolo di Vice Presidente Europeo per il mercato Public Sector.
Quarantaquattro anni, una carriera caratterizzata da esperienze internazionali in varie posizioni di leadership all’interno di Cisco Europa, un Executive Master in Business Administration conseguito alla Stanford University, Bevilacqua è il manager su cui Cisco punta per guidare lo sviluppo dell’Italia come mercato strategico.

Grazie a questo nuovo incarico, Bevilacqua torna in Cisco Italia - dove era entrato nel settembre 1996 - dopo aver effettuato un significativo percorso internazionale all’interno dell’azienda. Negli ultimi due anni, infatti, è stato a capo della divisione Enterprise e Mid Market e nell’ultimo, ad interim, anche del Public Sector di Cisco Europa. In precedenza ha ricoperto il ruolo di General Manager per l’area South - East Europe, dove ha dato un contributo determinante per la crescita di uno dei mercati emergenti di maggiore sviluppo, costruendo solide relazioni con l’imprenditoria ed i Governi di questi Paesi.
 
Queste posizioni di livello internazionale sono state precedute da incarichi di crescente importanza e di notevole successo in Cisco Italia, culminati nel ruolo di Direttore del Mercato Enterprise, focalizzato sulle più grandi imprese italiane, ricoperto per cinque anni.

Parallelamente alla carriera professionale, il manager ha arricchito la propria formazione conseguendo un Executive Master in Business Administration presso la Stanford University ed oggi è membro della Stanford Business School Alumni Association.

Prima del suo ingresso in Cisco, Bevilacqua aveva trascorso cinque anni in Sun MicroSystems come Major Account Manager per il mercato Enterprise e Service Provider.
“E’ mia intenzione continuare l’eccellente lavoro di chi mi ha preceduto, valorizzando e rafforzando la nostra azione, basata sulla collaborazione con istituzioni ed imprese per produrre innovazione nel Paese attraverso la tecnologia di Business Collaboration – ha dichiarato il neo Ad -. Nel delineare insieme al mio team le strategie di Cisco in Italia, metterò a frutto in primo luogo l’esperienza accumulata con gli anni di lavoro e con la formazione in contesti internazionali; con il supporto delle nostre soluzioni e della nostra capacità di innovare, potremo aiutare le aziende, le persone ed in ultima analisi il nostro Paese ad acquistare una crescente dimensione internazionale e a rendersi protagoniste di uno sviluppo sostenibile basato su modelli di business globali”.

Soddisfazione per la nomina è stata dimostrata da tutto il management. “David, oggi in Italia al vertice della struttura in cui aveva già operato con successo in anni strategici per la crescita dell’azienda in quel mercato, porta con sé il valore di una rinnovata visione internazionale, dopo gli straordinari risultati conseguiti in ruoli chiave per Cisco in Europa” ha commentato infatti Chris Dedicoat, Presidente di Cisco Europe e Senior Vice President di Cisco.

03 Settembre 2009