Fabio Colasanti è il nuovo presidente dell'Iic

NOMINE

L'ex direttore generale della Dg "Società dell'Informazione" della Commissione Ue approda all'International Institute of Communications, l'associazione che rappresenta decision makers, regolatori, studiosi e operatori di comunicazioni di 70 Paesi

di Margherita Amore
Fabio Colasanti è il nuovo presidente dell'International Institute of Communications, l’ associazione senza scopo di lucro che dal 1969, raccoglie decision makers, regolatori, studiosi e operatori di comunicazione di 70 paesi.
Colasanti, economista ed esperto di telecomunicazioni, ha svolto dal 1977 ad oggi diversi e prestigiosi incarichi presso la Commissione europea. Dal 2002 al 2010, è direttore generale della Dg "Società dell'Informazione" e dal 2000 al 2002, sempre per la Commissione, ha ricoperto il ruolo di direttore generale della Dg "Imprese".

Colasanti prende il postodia Arne Wessberg, giàPresidente dell'Uer/Ebu, che ha guidato l'Istituto dal 2005.
L'Iic ha scelto quindi una personalità di grande prestigio, che contribuirà al perseguimento degli scopi che il network si prefigge da oltre 40 anni: promuovere il dibattito a livello mondiale sui temi più attuali riguardanti il settore delle telecomunicazioni, dei media digitali, del broadcasting radiofonico e televisivo, della Information technology e, in generale, del mondo della convergenza, al fine di assicurare un utilizzo della comunicazione come fattore positivo di cambiamento umano e sociale.

"Sono orgoglioso di guidare l'Istituto nella prossima fase di sviluppo - ha dichiarato il neo Presidente -. In qualità di organizzazione indipendente a carattere internazionale più longeva nel coprire l'intero spettro delle tematiche attinenti il settore delle comunicazioni, l'Iic gioca un ruolo vitale nell'esplorarne gli ultimi sviluppi e l'impatto sul mercato e la società".

"Con la nomina di Fabio Colasanti l'Iic acquisisce una personalita di primo piano nel mondo delle comunicazioni a livello internazionale - ha commentato Augusto Preta, presidente del Chapter Italiano dell'Iic e Ceo di ItMedia Consulting -. Per il nostro paese è poi un motivo di particolare orgoglio perché è il primo Presidente italiano dell'Iic. Un riconoscimento anche del ruolo crescente avuto in questi anni dal capitolo italiano nella vita di questo importante organismo".

09 Aprile 2010