Pegoraro (BT) e Di Silverio (HP) entrano in giunta

ASSINFORM

L'Assemblea Assinform ha confermato, rafforzandola, la Giunta già in carica, varato nuovi programmi e rinnovato il Collegio dei Revisori. Ecco, nel dettaglio, le cariche:
Presidente: Paolo Angelucci  - Cosmic Blue Team;
Vice Presidenti: Amodeo Costanza  - Engineering; Bevilacqua David - Cisco Italy, delega: Ngn e sviluppo dei servizi IT; De Marchis Biagio - Ibm Italia, delega: Innovazione/IT per lo sviluppo; Jovane Pietro Scott - Microsoft, delega: Sviluppo Offerta, Il valore della Filiera; Liberato Michele - Accenture, delega: Sviluppo Domanda, in stretto contatto con le Istituzioni e con Confindustria; Tripi Marco - Almaviva

Consiglieri:
Avenia Cesare - Ericsson Telecomunicazioni, delega: Area Sindacale e Contratto di lavoro; Barberis Alessandro - InfoCamere
Bellavita Renato - Alkè Informatica, delega: Territorio e sviluppo: Iniziative per la crescita; Bocca Giorgio - Engineering, delega: Federalismo fiscale; Braga Illa Alvise - Txt E-Solution, delega: Finanza per l’Industria IT; Brambilla Alessandra - HP Italia
Cassinelli Dario - Postecom; Castanini Enrico - Datasiel; Chiarelli Giovanni - Telecom Italia; Fiorilli Mauro - Sopra Group
Ghianda Maurizio - Saga, delega: Pubblica amministrazione Locale; Liscia Roberto - Consorzio Netcomm, delega: Contenuti digitali; Lorini Roberto - Value Team; Lucarelli Monica - Ised; Mazza Franco - Aive; Patini Franco - Cpi Progetti, delega: Formazione/Risorse Umane/Sviluppo Capitale Umano; Pontremolesi Eugenio - Gfi Italia; Rigotti Fulvio - Dedagroup; Rizzante Tatiana - Reply; Tripi Alberto - Almaviva

Componenti di Giunta:
Benvenuto Francesco - Cisco Italy; Biassoni Giuseppe - Rai, Radiotelevisione Italiana; Boatto Luca - Present
Bonifazi Ermanno - Gruppo Pro; Bravi Valentino - Tas; Camurati Piero - Sap Italia; Castellacci Paola - Var Group; Chiveri Antonio - Vega Informatica, delega: Digital District Model: Expo 2015 come modello di sviluppo; Ciavoli Cortelli Luigialberto - Esri Italia; D'Onghia Lorenzo - Vitrociset; D'Onofrio Eva - Ibm Italia; Dal Pino Pierluigi - Microsoft; De Brabant François - Between; De Tommaso Achille - Colt; Di Silverio Anna - HP; Fanelli Germano - Octo Telematics; Farina Andrea - Business-e; Favuzzi Domenico - Exprivia; Fiasco Maria Rita - Gruppo Pragma; Gilli Linda - Inaz; Gridavilla Oscar - Oracle Corp.; Grioli Antonio - Zucchetti; Jacassi Pietro - Cap; Italiano Angelo - Accenture; Ligresti Filippo - Dell; Mangione Emanuele - Alekos Consulting
Massanova Giuseppe - Olivetti; Mezzanotte Luigi - Laser Memory Card; Micoli Franco - Alcatel-Lucent Italia; Mosca Giorgio - Elsag Datamat; Pancini Marco - Google Italy; Pelaez Clara - Ericsson Telecomunicazioni; Pegoraro Alessandro - BT Italia; Pesce Roberto - NextiraOne Italia; Pin Guiscardo - T-Systems Italia; Poerio Maurizio - Csc Italia; Rocchi Massimo - Tieto Italy; Rosti Roberto - Linneo; Sassone Corsi Lucio - Everis Italia, delega: Tariffe (qualità e remunerazione dei servizi IT); Seno Giovanni - Siav
Sbroiavacca Fulvio - Insiel; Tilia Giuseppe - Telecom Italia; Zanetta Luca - Sirti; Zappelli Fabio - Reply; Zompetta Massimo - Compuware

Il rafforzamento della Giunta – formata da delegati eletti dall’Assemblea e con il compito di proporre programmi e cariche associative. – avviene con l’ingresso di Anna Di Silverio (Hewlett Packard) e Alessandro Pegoraro (BT).

L’Assemblea ha anche approvato le linee di indirizzo 2011-2012, arricchite da :

• nuovi programmi per affermare la centralità degli investimenti IT nelle politiche per lo sviluppo, l’innovazione nella PMI, la competitività del Made in Italy, l’ammodernamento della PA;

• iniziative per diffondere la consapevolezza del grande peso che il settore IT ha nel sistema produttivo e occupazionale italiano, e della conseguente opportunità di favorirne la crescita;

• una collaborazione sempre più spinta con le Associazioni Territoriali di Confindustria, per consolidare una presenza estesa a tutte le aree del Paese ed estendere i servizi agli associati..

Al vertice del Collegio dei Revisori dei conti è ora Maurizio Lauri.
”L’Assemblea ha rafforzato squadre e programmi ambiziosi e concreti, che convergono su un solo obiettivo: quello di dare sempre più voce all’IT, quarto settore industriale italiano con 97 mila imprese e 390 mila addetti - commenta il presidente Paolo Angelucci -. Dopo la manovra restrittiva, ci attendiamo il varo di una politica economica di accelerazione della crescita, in cui l’industria informatica italiana dovrà essere chiamata a fornire un significativo contributo in termini occupazionali e di aumento della produttività delle imprese italiane, mettendo in campo misure di sostegno e incentivi all’innovazione".

19 Luglio 2010