5G, via alla corsa delle telco. In vista 21 miliardi di spesa

FORMAT DEL FUTURO

Report Sns Research: il mercato di apparati e infrastrutture in rampa di lancio, il picco di spesa nella nuova interfaccia radio si verificherà nel 2025. Obiettivo: connected car

di Carlo Salatino
5G

Nonostante la mancanza di sufficiente copertura LTE in alcune aree del mondo, gli operatori telco e i vendor tecnologici stanno investendo sempre più in sperimentazioni pre-commerciali del 5G intravedendo nei nuovi servizi e scenari abilitati dal nuovo sistema un’importante opportunità di diversificazione e incremento delle revenue orientata a contrastare il calo costante dell’Arpu legato ai servizi tradizionali voce e dati.

Inoltre, sebbene la data convenzionale per il lancio su larga scala del nuovo sistema sia generalmente indicata nel 2020, le prime implementazioni commerciali di tipo standardizzato sono attese entro il 2019 in seguito al rilascio delle specifiche iniziali da parte del 3GPP previste per marzo 2018.

Nel report “5G Wireless Ecosystem: 2017 – 2030 – Technologies, Applications, Verticals, Strategies & Forecasts”, la società di consulenza e marketing intelligence Sns Research stima investimenti crescenti con una picco pari a 21 miliardi di dollari nel solo 2025, che le telco effettueranno nella nuova interfaccia radio NR. Anche se, diversamente dalle generazioni precedenti, Gsm, Umts e Lte, il 5G non è fortemente caratterizzato da una innovativa tecnologia di accesso, la standardizzazione della nuova interfaccia radio rappresenta un passo fondamentale nel cammino verso l’implementazione del nuovo sistema.

Sulla base dei primi contratti di sperimentazione sottoscritti dagli operatori, questa grande opportunità di mercato sarà principalmente ad appannaggio di aziende multinazionali come Ericsson (peraltro prima azienda a commercalizzare la soluzione 5G NR), Nokia, Huawei e Samsung anche se non mancherà la presenza di alcune interessanti e innovative startup.

Secondo James Bennet, Director di SNS Research, “il mercato di apparati e infrastrutture per il 5G inizia a scaldarsi per entrare nel vivo. Prevediamo diverse acquisizioni da parte di vendor affermati nei confronti di startup innovative, alcune delle quali lasciano intravedere di poter giocare un ruolo interessante nel segmento di core network della nuova rete mobile. Tra il 2019 e il 2025, prevediamo che il mercato relativo all’infrastruttura 5G NR standardizzata crescerà a ritmi sostenuti con un CAGR del 70% arrivando a superare i 21 miliardi di dollari di spesa annuale nel 2025. A ciò si aggiungeranno investimenti in infrastrutture di networking di tipo NG (Next Generation) che ammonteranno a oltre 7 miliardi di dollari per le parti di trasporto, fronthaul e backhaul, e di core network.  Sul piano dei nuovi servizi, ci aspettiamo entro il 2025 la prima vera commercializzazione delle auto a guida automatica grazie all’utilizzo dei nuovi standard V2X, Vehicle-to-everything, in corso di definizione nelle specifiche 5G”.

Il report prevede altri servizi innovativi come cloud robotics, telepresenza olografica in tre dimensioni e telechirurgia.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 01 Giugno 2017

TAG: 5G NR, SNS Research, V2X, Ericsson, Nokia, Huawei

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store