Emc ed Engineering unite in nome del cloud

L'INTESA

L'accordo siglato dalle società punta ad accelerare l'adozione di soluzioni basate sulla "nuvola" nelle aziende italiane

di F.Me.
Emc ed Engineering unite in nome della nuvola. Le società hanno siglato un accordo di partnership mirato ad accelerare l’adozione del cloud computing presso le aziende italiane. Con questo accordo Engineering diventa Velocity Service Provider Partner di Emc in Italia, con l’obiettivo di offrire al mercato servizi cloud pubblici e privati basati su tecnologia Emc.

“L’alleanza con Emc – spiega Lorenzo Pozza, direttore Managed Operations Engineering – dà ulteriore impulso allo sviluppo di nuove offerte innovative di Engineering, partite con il lancio nel 2010 di Cloe, infrastruttura di Cloud computing. Le soluzioni di Emc, che si caratterizzano per completezza e solidità, in particolare sulle tematiche quali Storage, Backup, fino a soluzioni specifiche per i mercati Media, Utilities e Sanità, verranno installate presso la rete di Data Center di Engineering, affiancando ed arricchendo il portafoglio
servizi infrastrutturali ed applicativi già in essere.”

Con il Velocity Service Provider Partner Program, Emc mette a disposizione un programma articolato che permette ai service provider di creare, implementare, commercializzare e fornire servizi di public e private cloud Emc-powered.

“I service provider giocano un ruolo fondamentale nella diffusione del cloud computing presso le aziende, perché hanno un rapporto diretto con i clienti e perché dispongono delle competenze necessarie per indirizzare le scelte tecnologiche del mercato - spiega Mauro Bonfanti, Strategic Alliance director di Emc - Abbiamo scelto di operare con Engineering proprio perché sappiamo quanto forte sia la sua presenza sul territorio e quanto articolate siano le sue competenze, che rappresentano di certo per noi un valore aggiunto importante.”

14 Giugno 2011