Master in cloud computing

POLIMI E IBM

Il Politecnico di Milano ha organizzato con la Ibm un Master universitario per 16 giovani laureati in discipline tecnico-scientifiche dal titolo: “Sistemi centralizzati per il Cloud Computing”. Questa iniziativa è stata realizzata in collaborazione con Assolombarda e Cefriel e ha visto la partecipazione anche di altre aziende dell’Information Technology.

La struttura didattica del master prevede 400 ore di formazione, svolte nell’arco di 24 mesi, tenute da docenti del Politecnico di Milano direttamente nella sede dell’ateneo. Alla fine sarà sviluppato un progetto su temi concordati con l’Ibm, che assegnerà un tutor per seguire e facilitare la formazione di ogni studente per tutto il periodo.

Elemento qualificante del Master è l’inserimento, con un contratto di alto apprendistato, nei team Ibm all’interno delle diverse organizzazioni aziendali impegnate a sviluppare soluzioni e progetti di cloud computing per i clienti.

Il Master è incentrato sul mainframe, un’architettura che si riconferma strategica per le imprese che intendono avviare progetti innovativi e che scelgono il cloud computing per trarre vantaggi sostanziali in termini di efficienza, ottimizzazione delle risorse e riduzione dei costi, tutte caratteristiche connaturate proprio nell’architettura del nuovo zEnterprise.

La Ibm ha iniziato a dare visibilità a questo master alcune settimane fa e ha già ricevuto più di 300 candidature che ha iniziato a valutare con colloqui individuali. Le selezioni andranno avanti fino a fine luglio e il 15 settembre i giovani selezionati inizieranno a seguire i corsi al Politecnico.

I candidati devono avere un grande interesse per la tecnologia e per la Ibm, un’attitudine all’analisi e alla modellazione dei processi, propensione al lavoro in team, capacità decisionale e organizzativa, flessibiltà. Prerequisiti indispensabili sono un’ottima conoscenza della lingua italiana e inglese e disponibilità a viaggiare.

14 Giugno 2011