Mobile payment, nel 2009 mercato in crescita del 70%

STUDIO GARTNER

A fine 2009 i pagamenti mobili via cellulare saranno utilizzati da 73,4 milioni di persone con aumento del 70% rispetto ai 43 milioni registrati a fine 2008. E’ questa la fotografia scattata dall’ultimo studio di Gartner sul mobile payment. Secondo la società di ricerca, inoltre, l'industria del mobile payment è destinata a crescere in modo consistente nei prossimi tre anni: nel 2012 coinvolgerà 190 milioni di persone, pari a oltre il 3% degli utenti mondiali di telefonia mobile.

In termini di utilizzatori e di volume di transazioni, invece, Gartner stima che il mercato sarà guidato, almeno nei prossimi tre anni dal Giappone e dalla regione Asia-Pacifico. Qui 3,8% dei possessori di cellulare userà questi servizi.

Per quanto riguarda l’Europa occidentale, a fine 2009, solo lo 0,9% dei possessori di un cellulare utilizzerà il device per effettuare pagamenti, ma la percentuale è destinata a crescere, raggiungendo il 2,5% nel 2012.

“Lo sviluppo di questi strumenti, spiegano gli analisti, varierà in base ai mercati – puntualizza Gartner -. Nei paesi in via di sviluppo, ad esempio, rappresenterà spesso l’unico modo per accedere strumenti finanziari: in questi mercati manca spesso sia una rete di telefonia fissa estesa e affidabile nonché strutture bancarie tradizionali funzionanti”. Qui, dunque, i servizi di pagamento mobile, insieme al mobile banking, “potrebbero rappresentare un volano per la crescita dell’economia, producendo un sostanziale miglioramento della qualità della vita - puntualizzano gli analisti di Gartner -. Nei mercati sviluppati, invece, costituirà un'estensione dell'infrastruttura già esistente”.

I servizi di mobile payment presi in considerazione da Gartner per l’indagine sono transazioni di tipo bancario e pagamenti di servizi, questi ultimi via sms o tramite tcenologia Near Field Communication (Nfc), che permette di usare il servizio semplicemente avvicinando il cellulare a un lettore Nfc.

01 Giugno 2009