Allarme tablet per Acer: tagliate del 60% le stime di vendita

PROFIT WARNING

Il produttore taiwanese rivede al ribasso le previsioni sulle tavolette, passate da 7 a 3 milioni di pezzi nell'esercizio in corso. Contrazione del 10% anche per il segmento dei notebook

di P.A.
Il produttore taiwanese di pc Acer prevede un probabile calo delle consegne di notebook del 10% su base trimestrale nel secondo trimestre. Lo afferma il presidente e Ceo J.T. Wang sottolineando che la flessione data dalla crescente concorrenza in Europa dovrebbe precedere una ripresa nel quarto trimestre. Nel terzo trimestre le consegne si dovrebbero mantenere invariate o nella migliore delle ipotesi potrebbero registrare un leggero rialzo.

Il gruppo prevede consegne di pc tablet tra i 2,5 e i 3 milioni per quest'anno, una cifra inferiore rispetto ai 5-7 milioni attesi precedentemente. Una revisione al ribasso di circa il 60% delle stime di vendita di tablet nell'eserczio in corso, che aggrava il quadro vista la performance poco brillante dei netoebook.

Le scorte in Europa potrebbero calare "a livelli normali" entro la fine di questo mese, dichiara Jim Wong e aggiunge che la riduzione della quota di mercato di Acer nel proprio maggiore mercato si potrebbe stabilizzare nel secondo semestre.

16 Giugno 2011