Polimi, la Followebcam sul podio dell'innovazione

PROGETTI

La videocamera intelligente che "segue" l'interlocutore si aggiudica il secondo premio del concorso "Idea to Product Competition Italy"

di E.L.
Si è aggiudicata la medaglia d'argento dell’edizione 2011 di “Idea to Product Competition (I2P) Italy” la competizione interna al Politecnico che intende far emergere i progetti di ricerca da lanciare sul mercato, la videocamera Followebcam.
Per quanto riguarda il collegamento in videoconferenza a distanza, la Followebcam – questo il nome delle videocamera - il prodotto permette un raggio d’azione a 360 gradi, focalizzandosi direttamente su chi parla ricercandolo in maniera intelligente e inquadrandolo. Followebcam vuole essere un’ottima risposta poco costosa, di qualità e user friendly agli attuali sistemi di videoconferenza.

I suoi punti di forza sono: compatibilità con vari software di videoconferencing dove è richiesta una webcam(skype, msn), semplicità in quanto è una periferica che si auto-installa quando viene connessa via usb, non necessita alimentazione esterna, costi contenuti per le innovative tecnologie costruttive. L’idea è stata proposta da Giuliano Bonaccorsi, 24 anni di Caslino D'Erba (Como) e Simone Clerici, 25 anni di Caponago (MB).

L’iniziativa, giunta alla sua seconda edizione in Italia, è stata organizzata dall’Acceleratore d’Impresa del Politecnico di Milano e dalla Fondazione Politecnico di Milano, in collaborazione con il Comune di Milano nell’ambito del progetto “Milano Crea Impresa - La Rete degli Incubatori della città di Milano”. Idea To Product è una delle iniziative di scouting previste all’interno del progetto interreg Bisf (Business e Innovazione Senza Frontiere) con il contributo del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale. Il main sponsor della competition è Moviri , azienda attiva nel settore del Performance Management e del Capacity Planning, precedentemente incubata presso l’Acceleratore d’Impresa.

“Idea to Product Competition Italy ha l’obiettivo di dare opportunità concrete ai risultati della ricerca universitaria che troppo spesso rimangono confinati all’interno dei laboratori, rafforzando il legame tra imprese e mondo accademico - Giampio Bracchi, presidente della Fondazione Politecnico di Milano - La competizione offre ai giovani la possibilità di farsi conoscere e dimostrare le potenzialità concrete di sviluppo delle proprie idee sul mercato. Inoltre, avendo un respiro internazionale, permette di confrontarsi con i modelli più avanzati di innovazione”.

17 Giugno 2011