TomTom, addio a Google. Nasce il search "autoprodotto"

GPS

La società sviluppa un proprio motore di ricerca. Si comincia con Germania e Paesi Bassi

di F.Me.
TomTom si vuole liberare di Google. La società ha infatti lanciato un proprio motore di ricerca locale che lo renderà indipendente dal Mountain View, anche se non andrà ancora a sostituire totalmente il servizio di geolocalizzazione del motore di ricerca Usa.
Il search engine sviluppato da TomTom sarà presente di default nei nuovi device TomTom e nei Pnd. La società lancerà inoltre nel corso dell’estate una app gratuita per iPhone e un’altra per smartphone Android per la fine dell’anno. Il “motorino” di ricerca coprirà inizialmente Germania, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca e Portogallo e progressivamente altri Paesi europei e, il prossimo anno, anche gli Usa.

21 Giugno 2011