Asse Cattid-Poligrafico: stop alla contraffazione con le tecnologie Rf

LA PARTNERSHIP

Via all'intesa per lo sviluppo congiunto di soluzioni basate su Radio Frequency mirate a proteggere i prodotti originali e fornire servizi evoluti al cittadino

di F.Me.
Le tecnologie Rf (Radio Frequency) contro la contraffazione. L’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato ha siglato un accordo di collaborazione con il Cattid, Centro per le Applicazioni della Televisione e delle Tecniche di Istruzione a Distanza (Università di Roma “la Sapienza”) per realizzare attività di ricerca e sviluppo sul radio frequency, con il principale fine di promuovere soluzioni atte a contrastare la contraffazione, proteggere i marchi ed i prodotti originali, fornire servizi evoluti al cittadino.

“Soddisfare le esigenze di sicurezza e facilitare il rapporto tra Stato e cittadino – spiega Ferruccio Ferranti, Ad dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato - costituisce l’elemento centrale della missione della nostra azienda, costantemente impegnata nell’aggiornamento delle conoscenze e nelle attività di ricerca e sviluppo di sistemi e soluzioni tecnologicamente evolute. Le nostre elevate ed innovative competenze sui prodotti e processi di sicurezza, abbinate alle eccellenze scientifiche ed intellettuali dell’Università di Roma “La Sapienza” aggiunge l’Amministratore Delegato - consentirà di mettere a disposizione delle imprese un ampio ventaglio di soluzioni innovative per l’anticontraffazione e la tracciabilità. Il fenomeno del falso ha aggredito tutte le filiere merceologiche e preoccupano le negative ripercussioni sulla sfera sociale ed economica del nostro Paese. L’azione di contrasto deve essere, pertanto, veloce, efficace e tecnologicamente all’avanguardia”.

La collaborazione sinergica tra le due istituzioni si inscrive all’interno di un più ampio progetto, che mira alla definizione e alla realizzazione di un sistema istituzionale per la prevenzione ed il contrasto della contraffazione. Le tecnologie Rf sono di particolare interesse per la tracciatura delle merci, per la lotta alla contraffazione e per offrire servizi a valore aggiunto. Il loro abbinamento ai prodotti dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato consentirà soluzioni innovative e ad elevata sicurezza a tutela degli interessi delle imprese e del cittadino.

"La contraffazione è ormai divenuto un fenomeno di portata internazionale che interessa e danneggia non soltanto l’assetto economico di un paese ma anche il sistema sociale – sottolinea Ugo Biader Ceipidor, direttore del Cattid - Il nostro compito, rappresentativo del mondo accademico e della ricerca, è quello di identificare e sperimentare soluzioni tecnologicamente innovative, che siano in grado di migliorare la qualità della vita del cittadino, contrastando o risolvendo problematiche percepite come dannose. Il know how universitario se utilizzato proficuamente, grazie anche alla collaborazione con un’importante realtà come quella dell’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, può rappresentare una risorsa strategica soprattutto nella definizione e realizzazione di un sistema istituzionale destinato alla prevenzione, al contrasto della contraffazione ma anche al servizio del cittadino”.

24 Giugno 2011