Twitter, i finanziatori la valutano 7 miliardi

MERCATO

Nuovo cospicuo round di investimenti per il micro-blogging che scommette sulla raccolta fondi e non sull'Ipo come molti concorrenti. Via all'acquisizione dell start-up BackType specializzata nella valutazione dell'impatto delle campagne di advertising sui social network

di Patrizia Licata
Twitter stimata 7 miliardi di dollari: è questo il valore della start-up del microblogging stando ai finanziamenti che ha raccolto nelle ultime settimane, come rivela il Wall Street Journal, che cita una fonte confidenziale. La società dei tweet con base a San Francisco starebbe trattando con una serie di investitori per ricevere centinaia di milioni di dollari.

Il valore di Twitter è più che raddoppiato da dicembre, quando ha ricevuto 200 milioni di investimenti da un gruppo guidato dalla Kleiner Perkins Caufield & Byers, che valutava la società 3,7 miliardi. Per SharesPost Inc., mercato di scambio di azioni negli Stati Uniti, l’attuale valore di Twitter si colloca sui 6,8 miliardi di dollari.

Come nota oggi Bloomberg, Twitter continua a raccogliere fondi da investitori privati piuttosto che scegliere la via dell’Ipo come altre aziende dei social media: LinkedIn, Groupon, Zynga.

La scelta strategica della società dei messaggi da 140 caratteri è sottolineata anche a livello di management. A giugno, il co-fondatore Biz Stone ha lasciato la guida di Twitter unendosi a un altro co-fondatore, Evan Williams, in una nuova società e affidando la gestione di Twitter al chief executive Dick Costolo e a un altro co-fondatore, Jack Dorsey, completamente focalizzati, oltre che sull’obiettivo del miliardo di utenti, sulla vendita di pubblicità, che potrebbe triplicare a circa 150 milioni di dollari quest’anno, secondo EMarketer.

Anche se la cifra è esigua rispetto a quanto guadagna Facebook (EMarketer stima 1,86 miliardi di dollari l’anno scorso dalla pubblicità), Twitter rafforzerà i muscoli con l'acquisizione, annunciata proprio oggi, di BackType, startup di San Francisco, la cui tecnologia aiuta chi pubblica contenuti e pubblicità online a misurare l’impatto dei propri prodotti sui social media.

 T

"La nostra missione è sempre stata aiutare i clienti a capire il valore della presenza su Twitter e altre piattaforme sociali", spiegano alla BackType.

 "Unirci a Twitter ci dà l’opportunità di servire al meglio con i nostri strumenti di analisi decine di milioni di società in tutto il mondo che usano Twitter per comunicare e connettersi con i loro utenti”.

06 Luglio 2011