SaaS, il fatturato mondiale cresce a double digit

GARTNER

Gartner: quest'anno il mercato varrà oltre 12 miliardi di dollari. Entro il 2015 la quota di servizi erogati in modalità cloud potrebbe superare il 90%

di Patrizia Licata
Crescita a doppia cifra per le entrate mondiali del software as a service (SaaS): raggiungeranno quota 12,1 miliardi di dollari quest’anno, con un incremento del 20,7% rispetto al 2010 (quando le entrate erano state di 10 miliardi), secondo Gartner. L’erogazione del software in modalità SaaS continuerà a registrare una crescita robusta fino a tutto il 2015, quando le revenues globali toccheranno 21,3 miliardi di dollari.

Gartner definisce il SaaS come “software che è posseduto, erogato e gestito remotamente da uno o più provider. Il provider fornisce l’applicazione ai clienti in modalità pay-for-use o sulla base di un abbonamento”.

"Dopo più di un decennio in utilizzo, l’adozione del SaaS continua a crescere ed evolvere all’interno dei mercati delle applicazioni per aziende”, dichiara Tom Eid, research vice president di Gartner. "Questo avviene perché i budget più ristretti esigono alternative snelle. Inoltre, questo modello ormai è noto e familiare e cresce anche l’interesse per altre forme di erogazione di servizi da remoto come platform as a service (PaaS) e cloud computing".

"I timori iniziali riguardo a sicurezza, tempi di risposta e disponibilità del servizio sono diminuiti perché i modelli SaaS sono maturati”, aggiunge Eid. "Gli ecosistemi on-demand dei vendor continuano ad evolvere offrendo sempre nuovi servizi, funzionalità disegnate per settori verticali, comunità più forti di partner e compratori”.

Negli ultimi due anni, l’attenzione che circondava il SaaS si è gradualmente spostata verso il cloud computing. Si tratta, spiega Gartner, di una “nozione ampia, di cui il SaaS è solo una variante, rappresentando lo strato applicativo dell’intera architettura cloud”. Tuttavia, il SaaS ha coinciso per qualche tempo con il concetto di cloud e Gartner stima che il 75% dell’attuale erogazione di servizi in modalità SaaS, misurata in revenues, potrebbe essere considerata come servizi cloud e questa quota potrebbe superare il 90% entro il 2015 man mano che il modello SaaS matura e finisce col convergere sempre più con i modelli di servizio del cloud.

Il Customer relationship management (Crm) continua a rappresentare il mercato più vasto per il SaaS: le entrate SaaS all’interno del mercato Crm dovrebbero raggiungere 3,8 miliardi di dollari nel 2011, in crescita rispetto ai 3,2 miliardi del 2010, prevede Gartner. La società di ricerche si aspetta che il SaaS rappresenti quasi il 32% delle entrate totali in software del mercato Crm nel 2011.

Le entrate del SaaS nel mercato content, communications and collaboration (Ccc) dovrebbero invece superare i 3,3 miliardi di dollari quest’anno, contro 2,8 miliardi nel 2010. La porzione di entrate del mercato enterprise resource planning (Erp) attribuite al SaaS resta invece a una sola cifra, circa il 7% del mercato Erp complessivo. Le offerte Erp SaaS hanno contribuito circa per 1,5 miliardi di dollari al mercato SaaS nel 2010 e, per la fine del 2011, dovrebbero arrivare a 1,7 miliardi.

07 Luglio 2011