Aziende in mobile cloud. Ricavi per 39 miliardi di dollari nel 2016

IL REPORT

Secondo stime di Juniper Research, nei prossimi 5 anni decollo in vista del giro d'affari derivante dalla migrazione sulla nuvola dei servizi di unified communication del segmento enterprise

di P.A.
Secondo stime di Juniper Research, il fatturato annuo derivante dai servizi mobili aziendali basati sul cloud raggiungerà quota 39 miliardi di dollari nel 2016, un giro d’affari figlio della crescente gamma di servizi e suite di unified communication che gli operatori di rete lanceranno nel segmento enterprise.

Una fetta rilevante del fatturato dipenderà dalla migrazione della spesa aziendale da tradizionali offerte chiuse in modalità silos verso servizi basati sul cloud in hosting. In particolare, i servizi più diffusi riguarderanno messaggistica, managed email, collaboration, telepresence, conferencing e telefonia Ip.

In più, il report sul Mobile Cloud ha messo in luce le sinergie potenziali per i service provider con i fornitori di soluzioni Saas (Software as a service).

Sicurezza dei dati e Roi (Return on investment) sono i fattori chiave della migrazione in cloud delle aziende. In particolare, la sicurezza riguarda due aspetti: l’accesso sicuro ai dati aziendali e lo storage.

“Se un’azienda decide di immagazzinare i suoi dati in cloud, è fondamentale la presenza di una soluzione in grado di taggare dinamicamente e individuare quali dati possono andare in cloud e chi ha il diritto di accedere a quel dato”, dice l’autore del report Windson Holden. Ridondanza dei dati e consapevolezza da parte delle aziende della location fisica dello storage altri punti nodali per la migrazione in cloud dei dati aziendali.

13 Luglio 2011