Sia si rafforza all'estero. Nel mirino l'Europa centrale

MERCATI

Il gruppo rilancia la controllata ungherese Gbc con il nome Sia Central Europe che diventa hub dell'intera area. Focus sulla gestione di Atm, Pos e processing dei pagamenti. L'Ad Arrighetti: "Agganciamo un mercato in forte espansione"

di F.Me.
Missione Europa centrale per Sia. Il gruppo punta a rafforzare ulteriormente la propria presenza nell'area, attraverso il rilancio della controllata Gbc - che prende il nome di Sia Central Europe -  società ungherese attiva nella gestione dei terminali Atm e Pos e nel processing delle transazioni di pagamento.

L’obiettivo di Sia Central Europe, coerentemente con il Piano Strategico triennale di Sia, è consolidare e ampliare la presenza del gruppo in Ungheria e nell’area di riferimento (Austria, Romania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Serbia, Montenegro, Albania e Macedonia), attraverso la proposta di soluzioni tecnologiche innovative e competitive nel settore dei pagamenti per istituzioni finanziarie e corporate, nel rispetto dei requisiti di “compliance” alle normative europee (Sepa Psd). La società magiara rappresenterà, quindi, l’hub del Gruppo Sia nell’Europa centrale diventando, nello specifico, il “competence center” per la gestione dei terminali Atm e Pos e nell’ambito dello switching delle transazioni.

L’Europa centrale riveste un ruolo di particolare interesse strategico per il Gruppo Sia visto che, secondo le stime della World Bank, il prodotto interno lordo dei paesi dell’area crescerà mediamente tra il 2010 e il 2013 più del doppio rispetto a quello dei paesi dell’area euro (3,9% contro 1,7%).

“I dati macroeconomici confermano la dinamica positiva dei paesi dell’Europa centrale che mostrano alti tassi di crescita ed esprimono al contempo una forte domanda di servizi innovativi – spiega l'Ad di Sia, Massimo Arrighetti – Per questi motivi, abbiamo deciso di focalizzarci su quell’area valorizzando la nostra controllata ungherese che, di fatto, costituisce un importante avamposto per affermare l’offerta tecnologica del Gruppo”.

14 Luglio 2011