Via all'acquisizione di Sistemi Parabancari

EXPRIVIA

Exprivia ha sottoscritto un contratto vincolante per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Sistemi Parabancari (SisPa), società milanese appartenente al Gruppo Banca Popolare dell’Emilia Romagna, attiva in Italia nell’outsourcing di servizi informatici, legali e amministrativi rivolti alle società di factoring. SisPa, fondata nel 1997 con socio unico Meliorbanca S.p.A., opera con circa 60 dipendenti e risulta ad oggi l’unica realtà italiana capace di offrire un’ampia gamma di servizi di business process outsourcing rivolti al sistema parabancario e pertanto non solo di tipo informatico, ma anche amministrativo, legale, operativo e direzionale, che le consente di gestire anche lo start-up di nuove società di factoring, quali ad esempio quelle captive del mondo industriale.

La clientela di SisPa è rappresentata da primarie società di factoring, localizzate nelle regioni del Nord e del Centro Italia, il cui turnover complessivamente gestito nel 2010 si è attestato a 10,1 miliardi di euro con un incremento del 5% rispetto al 2009. SisPa ha generato nel 2010 ricavi da core business per circa 7,1 milioni di euro, un Ebitda per circa 1,7 milioni di euro e un utile netto per circa 1,1 milioni di euro. La posizione finanziaria
netta al 31 dicembre 2010 è positiva per 2,1 milioni di Euro. L’investimento complessivo da parte di Exprivia, che sarà interamente corrisposto al closing, è pari a 5,1 milioni di Euro, sostenuto per 3,5 milioni di euro da un finanziamento a 42 mesi erogato da primario istituto finanziario.

“SisPa rappresenta per Exprivia un elemento importante nella strategia di sviluppo della Business Line Banche e Finanza, potendo complementare e arricchire l’offerta di servizi ad alto valore aggiunto verso questo segmento di mercato - dichiara Domenico Favuzzi presidente e amministratore delegato di Exprivia – Facendo leva sulla qualità dei servizi erogati e sulle capacità di professionisti che hanno consolidato una competenza di processo rilevante in questa area, riteniamo di poterci espandere in settori affini, quale il mondo del leasing, oltre che penetrare con decisione il mercato europeo”.

26 Luglio 2011