Facebook chiude Deals. Non regge il confronto con Groupon

FLOP

Dopo soli quattro mesi di attività addio al servizio di spesa "social". Zuckerberg: "Abbiamo imparato molto e ci impegneremo a cercare il sistema migliore a supporto degli imprenditori locali"

di Federica Meta
Facebook chiude Deals. Il popolare social network ha infatti deciso di rimette nel cassetto- dopo soli quattro mesi di attività - il servizio di acquisti social voluto da Mark Zuckerberg per sbaragliare la concorrenza di Goupon e simili. La decisione è stata comunicata dallo stesso Zuckerberg che in una nota ha chiarito: “Continuiamo a credere che l’approccio sociale ai business locali abbia enormi potenzialità. Abbiamo imparato molto da questa sperimentazione e continueremo a cercare il sistema migliore per offrire un buon servizio agli imprenditori locali”.

Facebook Deals consentiva agli utenti di effettuare acquisti online vantaggiosi e si rivolgeva in particolar modo ai piccoli imprenditori che avevano appunto l’opportunità di lanciare sul social network le proprie offerte, mirando ad una community ampia e solida e sperando di trarre beneficio dalla valenza social dei deals proposti.

E mentre Deals viene chiuso nel cassetto, Groupon continua a macinare successi. Il servizio conta ormai quasi 116 milioni di utenti i quali ogni giorno ricevono per email le offerte scontate quotidiane, geolocalizzate. Nel secondo trimestre di quest’anno Groupon ha registrato un boom di fatturato per la cifra record di 878 milioni di dollari, contro gli appena 3,3 di due anni fa.

01 Settembre 2011