Servizi finance, Oracle punta a nuove acquisizioni

STRATEGIE

L'annuncio è del co-presidente Mark Hurd: "Sono mercati ad alto valore in cui vogliamo crescere"

di E.L.
Oracle punta a nuove acquisizioni. L’annuncio è del co-president Mark Hurd che ha specificato che “l’azienda vuole concentrarsi sui mercato dei servizi finanziari e, in questo senso, acquisire società di software finance sarebbe parte integrante di quella strategia. Si tratta di settori ad alto valore in cui vogliamo crescere”.
Il manager ha inoltre precisato che Oracle non ha intenzione “di sfruttare i suoi 31,7 miliardi di cash solo per fare accordi”.

Dal 2005 ad oggi il Ceo Larry Ellison ha speso più di 40 miliardi di dollari per acquisizioni, compresi i 7,4 miliardi utilizzati per comprare Sun Microsystems. Contestualmente a queste operazioni Oracle ha lanciato programmi di gestione delle risorse umane e per altre attività di calcolo avanzato.

Nel primo trimestre fiscale l’azienda ha registrato profitti netti per 1,84 miliardi di dollari - 36 centesimi per azione - in crescita del 36% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso quando gli utili netti erano pari a 1,35 miliardi di dollari o 27 centesimi per azione. Esclusi le voci straordinarie, gli utili sono cresciuti a 48 centesimi, dai 42 centesimi di un anno fa. Gli analisti attendevano utili a 47 centesimi.

27 Settembre 2011