Poste si dà al cloud. Via all'intesa con Sap

LA PARTNERSHIP

Fulcro dell'accordo lo sviluppo congiunto di piattaforme destinate agli altri operatori postali. Sarmi: "Nuove opportunità di business globale". Santoni: "La co-innovazione chiave del successo"

di Federica Meta
Poste Italiane si prepara all'ingresso nel mercato Ict come fornitore di piattaforme tecnologiche e servizi di cloud computing studiati per altri operatori postali e stringe un accordo di collaborazione con Sap, l'azienda specializzata nelle soluzioni software per il business. L'intesa per la realizzazione del programma di innovazione è stata siglata dall'Ad di Poste Italiane, Massimo Sarmi, e da quello di Sap Italia, Agostino Santoni, nella cornice dell'Innovation Day promosso da Sap a  Walldorf, dove ha sede la società tedesca.

In una nota Poste Italiane ricorda che "Sap è da anni partner tecnologico di Poste Italiane per la gestione dei processi logistici, vendite ed enterprise e l'accordo  potenzia la cooperazione tecnologica tra le due società, arricchendola di nuove opportunità di business globale. A breve entreranno a far parte dell'accordo i due player tecnologici internazionali Accenture e Selex Elsag (Gruppo Finmeccanica)''. 

''Si tratta di un accordo di grande prestigio che ci lega ad una leader del settore Ict - ha commentato l'Ad Sarmi - In questo modo le due società proporranno sul mercato ad altri operatori postali nuovi applicativi e soluzioni integrate che saranno il risultato delle nostre rispettive competenze in materia di piattaforme logistiche e di know-how esclusivo nel campo dei sistemi operativi".  "Un connubio - ha  concluso Sarmi- che aumenta la reputazione internazionale di Poste Italiane per l'innovazione nel mondo dei servizi logistico-postali ''.

Secondo il numero uno di Sap Italia "la co-innovazione è sicuramente l'elemento strategico che guida quest'importante accordo con una delle più grandi aziende di  servizi del nostro Paese, nostro partner di business da diversi anni". "La partnership - puntualizza Santoni - mette in condivisione le nostre competenze in ambito tecnologico e il loro profondo know how nel campo dei servizi per offrire soluzioni innovative e d'avanguardia anche in modalità cloud da mettere a disposizione a livello internazionale ad  altri operatori, così come alle piccole e medie imprese e alle pubbliche amministrazioni locali in Italia''.

In particolare, l'accordo di collaborazione ha l'obiettivo di analizzare e mettere a punto soluzioni innovative nel
campo dei servizi di Cloud computing e la messa in comune delle risorse che possono essere condivise da imprese, privati o istituzioni che ne facessero richiesta nella modalità di un servizio on demand, "caratterizzato - sottolinea la nota di Poste - da un'estrema flessibilità d'uso e dei costi di utilizzazione.".

A questo capitolo di ricerca e sviluppo, si aggiunge la realizzazione di specifiche attività di business che Poste Italiane e Sap avvieranno congiuntamente per la fornitura al mercato postale dei prodotti e dei  servizi Ict nati da questa collaborazione tecnologica.

"Poste Italiane - conclude il comunicato - è advisor tecnologico e punto di riferimento di numerosi operatori postali per lo sviluppo e l'innovazione dei  sistemi e delle reti postali, dell'infrastruttura di logistica, delle piattaforme di pagamento e dei servizi di telefonia. Esporta il  proprio know how in Egitto, Albania, Russia e Libano. Di recente ha siglato un accordo di partnership con la Banca mondiale nei programmi di cooperazione per la realizzazione di piattaforme infrastrutture di  Information Technology nei Paesi in via di sviluppo''.

28 Ottobre 2011