Un consorzio europeo per il supercomputer comunitario

L'INIZIATIVA

I principali fornitori di tecnologie per la High computing performance uniscono le forze per la realizzazione di una piattaforma comune da sottoporre alla Commissione Ue

di P.A.
Un consorzio europeo per lo sviluppo congiunto del supercomputer comunitario. Questo l'obiettivo che ha spinto primari fornitori europei di tecnologie Hpc (High performance computing) ad unire le forze e condividere i risultati di diversi centri di ricerca per realizzare una piattaforma tecnologica comune. Fra gli aderenti all'iniziativa ci sono Allinea, Arm, Bull, Caps Entreprise, Eurotech, ParTec, St Microelectronics e Xyratex associati ai centri di ricerca Hpc Bsc, Cea, Cineca, Fraunhofer, Forschungszentrum Juelich e Lrz, che hanno deciso di unire le forze e creare una Piattaforma Tecnologica Europea (Pte), partendo dai risultati del lavoro di Prospect e Teratec.

L'obiettivo della piattaforma, si legge in una nota, è di definire le priorità di ricerca in Europa per sviluppare una tecnologia europea in ogni segmento della supply chain delle soluzioni Hpc.

La Pte rappresenterà un forum gestito dai principali esponenti del settore e proporrà un programma strategico di ricerca per sfruttare i punti di forza del settore europeo e incrementare il valore aggiunto creato in Europa per i futuri sistemi Hpc.

Per raggiungere questi obiettivi il consorzio adotterà un modello di organizzazione aperto a qualsiasi gruppo di aziende o individui che svolgano attività di ricerca e sviluppo nel campo dell'Hpc in Europa. L'obiettivo principale è di coordinare tutte le forze europee impegnate nella ricerca nel settore Hpc, tra cui le Pmi, le grandi società europee e internazionali e i centri di ricerca, proponendo un piano di ricerca ambizioso alla Commissione Europea.

Il consorzio opererà con tempestività per creare la Pte e proporre un Vision Paper. La Pte predisporrà l'Agenda Strategica di Ricerca con l'obiettivo di ottenere il riconoscimento dalla Commissione Europea necessario al programma Horizon 2020, che definirà gli obiettivi futuri della ricerca in Europa.

Lo sforzo aiuterà ad affrontare numerose sfide economiche e sociali. l'Hpc è uno strumento indispensabile per risolvere problemi di elevata complessità che richiedono capacità di calcolo e di storage estremamente elevate e molto efficienti, per attività come la creazione di modelli per fenomeni naturali
(meteo, cambiamenti climatici o epidemie), l'ottimizzazione delle risorse energetiche, i nuovi materiali e per accelerare tutte le attività di progettazione favorendo l'innovazione in tutto il continente.

La Pte rappresenterà un forum gestito dai principali esponenti del settore e proporrà un programma strategico di ricerca per sfruttare i punti di forza del settore europeo e incrementare il valore aggiunto creato in Europa per i futuri sistemi Hpc.

Attualmente, la progettazione di soluzioni supercomputer si trova di fronte a sfide importanti, come la gestione del parallelismo estremo o la riduzione dei consumi energetici che offrono agli attori europei l'opportunità di migliorare la propria posizione sul mercato mondiale.

10 Novembre 2011