Stanca e Moratti: 'Expo 2015, un laboratorio per le nuove tecnologie'

INNOVAZIONE

Il sindaco di Milano nonché Commissario straordinario del governo per Expo 2015 pone l'accento sull carica innovativa dell'evento

L’Expo 2015? Non una semplice rassegna ma un “laboratorio di esperienze innovative”. Con queste parole il sindaco di Milano nonché Commissario straordinario del governo per l’Expo 2015, Letizia Moratti, ha presentato i risultati della campagna eXponiti, dialogo con la cittadinanza sulle tematiche di Expo 2015.
“Le  risposte dei cittadini offrono una conferma dell’intuizione alla base di Expo 2015 che invece di proporre una semplice rassegna proporrà un laboratorio di esperienze progettuali, dove il software è più forte dell’hardware per l’innovazione dei processi, delle idee, della qualità di vita e della solidarietà - ha puntualizzato la Moratti -. Questo scambio di idee sul futuro è già cominciato con i progetti mondiali di cooperazione che Expo ha diffuso nei cinque continenti e proseguirà con una stagione di innovazione e sviluppo che vivremo insieme”.   

eXponiti, indagine a campione tra i cittadini attraverso il sito web www.exponiti.it. e attraverso interviste nel territorio milanese, è una delle prime iniziative di comunicazione avviate da Expo 2015. “Una iniziativa che ha dato risultati molto positivi -  ha dichiarato Lucio Stanca, Ad di Expo 2015 -. Dai risultati raccolti emerge una grande voglia di partecipare, di costruire di essere presenti. Questo è un elemento fortemente motivante, mi invoglia a dire che questo sia il primo momento di dialogo: un primo passo per il coinvolgimento dei cittadini e per stabilire un canale preferenziale di comunicazione. Ci aspetta un lungo lavoro da fare e proprio per questo attraverso il sito web di Expo 2015 ci sarà sempre una finestra aperta dedicata al dialogo per raccogliere critiche e suggerimenti ”

L’indagine, condotta su un campione complessivo di oltre 16.500 intervistati ha rivelato un grande entusiasmo della cittadinanza sul tema, che giudica fortemente positivi (77% degli intervistati) gli effetti che Expo 2015 avrà sul territorio, sull’auspicato coinvolgimento dei giovani e degli immigrati, e che considera l’Expo come un evento capace di invertire la crisi in termini generali e di ripresa occupazionale.


30 Giugno 2009